Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Seconda serata della Festa della Musica all’insegna del rap con Luché

Giovedì 25 luglio al Parco Fucoli arriva il rapper napoletano Luché; continua l'offerta gastronomica dedicata ai prodotti tipici locali

CHIANCIANO TERME. Dopo l’apertura dedicata agli artisti a chilometro zero, la Festa della Musica di Chianciano Terme è pronta ad affrontare la serata di giovedì 25 luglio con un’altra serie di concerti a ingresso gratuito all’insegna del rap. L’appuntamento è come al solito al Parco Fucoli, con l’apertura degli stand gastronomici dedicati ai prodotti tipici locali e tanto divertimento fino a domenica 28 luglio. Il festival è giunto alla ventesima edizione, grazie all’impegno e alla passione dei tanti volontari del Comitato Chiancianese E20 che durante tutto l’anno lavorano alacremente per questo importante traguardo. 

La seconda serata del festival inizia con JM, cantautore umbro che presenta il primo album dal titolo “Uno”. All’anagrafe Matteo Fioriti, è un giovane songwriter nato a Gualdo Tadino (PG) nel dicembre 199; sin dalla tenera età inizia a scrivere canzoni e ad esibirsi in ogni situazione possibile. Poco più che diciassettenne, partecipa ad alcuni contest regionali e vince le selezioni finali del Gubbstock Festival di Gubbio e del Riverock Festival di Assisi, vittorie che lo porteranno ad esibirsi sui palchi principali delle due manifestazioni. In un momento storico in cui la trap è ormai mainstream e in cui il linguaggio rap fa parte dell’immaginario comune, JM, pur adottando il flow e le rime rap per esprimersi, si colloca lontano anni luce dall’egotismo imperante, spesso superficiale del genere.

L’headliner della serata sarà Luchè, al secolo Luca Imprudente, tra le più interessanti penne della scena urban italiana. L’artista, cresciuto nella periferia di Napoli, ha esordito verso la fine degli anni novanta col gruppo Co’Sang per poi sciogliersi e intraprendere la carriera da solista entrando nell’etichetta di Marracash, ovvero la Roccia music. Considerato come uno degli artisti veterani più originali del rap contemporaneo e contraddistinto da una personalità unica nel suo genere, Luchè negli ultimi anni ha collaborato con i migliori protagonisti della scena rap. Dopo il grande successo dell’uscita del suo ultimo album “Potere”, pubblicato a Giugno 2018 e subito entrato alla numero 1 della classifica dei dischi più venduti in Italia (FIMI), è stato consacrato da una grande esplosione live che lo ha visto trionfare nei principali palchi d’Italia.

A chiudere la serata saranno gli Angry Roosters. A loro è affidato il primo after-show del festival: è un nuovo progetto musicale nato dall’incontro di due mondi opposti ma molto vicini. Il duo chiancianese formato dal batterista punk Emanuele Neri e dal producer di musica elettronica Francesco Moscatello danno vita a un genere nuovo ed alternativo, orientato verso il funky, il drum&bass e il breakbeat. Suoni psichedelici, bassi vibranti e percussioni tribali: only good vibes!