Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

(R)Esistenze: dal 15 al 19 maggio a Siena

La Settimana contro l’omo-bi-transfobia è organizzata dal Movimento Pansessuale Arcigay Siena in collaborazione con Non una di meno Siena, Link Siena e Area Verde Camollia

SIENA. L’esistenza delle persone lesbiche, gay, bisessuali, transgender, queer, intersessuali e asessuali è una forma di resistenza quotidiana. Lo è perché la discriminazione nei confronti di chi non è conforme per orientamento sessuale e/o identità di genere, si compie in ogni momento e aspetto della vita: in famiglia, nei luoghi di formazione e di lavoro, negli spazi di socializzazione, negli ambienti sportivi. In un’epoca storica che ricorderemo come quella in cui la cultura dell’odio è giustificata e rinforzata persino dalle istituzioni e dei loro rappresentanti, la scelta delle persone LGBTQIA+* e di tutti coloro che non vogliono restare indifferenti, diventa l’atto politico di una nuova umanità resistente. Con questo messaggio si presenta la Settimana contro l’omo-bi-transfobia organizzata dal Movimento Pansessuale – Arcigay Siena dal 15 – 19 maggio. “(R)Esistenze” è, infatti, il titolo dell’evento realizzato in collaborazione con Non una di meno Siena, Link Siena e Area Verde Camollia che, attraverso incontri, presentazioni di libri, proiezioni di film, flash mob e laboratori culturali, intende sensibilizzare la cittadinanza per contrastare ogni forma di discriminazione e promuovere una cultura dell’accoglienza e dell’inclusione. 

Il programma. Si comincia mercoledì 15 maggio alle 19.00 con la presentazione del libro di Massimo Granchi “La bellezza mite” presso il Caffè La Piazzetta (Via Montanini 57). La presentazione con l’autore sarà accompagnata dalle letture di Albalisa Sampieri. Giovedì 16 maggio alle 18.30 presso Caos Calmo (Via Giovanni Duprè, 14) si terrà la tavola rotonda “Corpi (R)esistenti: la salute trans è a rischio?” che accenderà i riflettori sull’emergenza reperibilità farmaci per le persone in transizione di genere. Intervengono: Gianmarco Capogna, Possibile LGBTI+ e Antonella Nicosia, Arcigay Politiche Trans. Previste anche le video testimonianze di attivisti  del Gruppo Trans di Bologna. Modera: Carolina Vesce, antropologa dell’Università di Siena.

Per celebrare la Giornata Internazionale contro l’omofobia, bifobia, transfobia, venerdì 17 maggio ci aspettano una serie di eventi a partire dal flash mob “Non restare indifferente” in programma alle 16.00 presso il barchino informativo allestito dalle 15.00 alle 17.00 in Madonna delle Nevi. A seguire fino alle 19.00 presso il Circolo Arci Lavoro e Sport – Via dei Pispini, 18 si terrà il laboratorio  “La cultura che resiste. L’omosessualità nel cinema, nel teatro e nella letteratura” a cura di Jacopo Romano, Iwan Paolini e Giada Coccia in collaborazione con CicloMaggio. Chiude la giornata la presentazione del docufilm sull’omosessualità nel calcio “Il Calciatore invisibile (ore 21.00 presso Limonaia del Giardino Segreto del Tribunale di Siena – Via del Romitoprio 4) alla presenza del regista Matteo Tortora e del Revolution Team di Firenze. Per tutta la giornata di venerdì inoltre i professori che hanno aderito o vogliono aderire a #ProfPresente, potranno indossare qualcosa di viola a scuola per significare la loro disponibilità all’ascolto nei confronti di studenti e studentesse LGBT+. Sabato 18 maggio alle 12.00 appuntamento nel Parco Unità d’Italia per la merenda arcobaleno. Gran finale della Settimana domenica 19 maggio alle 17.30 presso le Stanze della Memoria dell’Istituito storico della Resistenza Senese (Via Malavolti, 9) con “Umanità resistente”. Un interessante dialogo con Stefano Ciccone, Università Tor Vergata, Associazione Maschile Plurale di Roma, condotto da Albalisa Sampieri di Non una di Meno Siena e Daniele Marianello del Movimento Pansessuale Arcigay Siena. A seguire l’aperitivo di chiusura presso “Il Cantiere del Buon Gusto” (via Camollia 90).