“Istituzioni e cittadinanza attiva. Amministrazione condivisa dei beni comuni”

E' il tema del convegno di Regione e Lions cui parteciperanno anche il vicesindaco Mancuso e il presidente FMps Clarich

SIENA. “Istituzioni e cittadinanza attiva: amministrazione condivisa dei beni comuni” è il titolo del convegno organizzato dalla Regione Toscana e Lions Clubs International. Argomenti sempre più di attualità e fortemente innovativi nel panorama dell’istituzione e regolamentazione di nuove forma di collaborazione con i cittadini e allo scopo di mettere a disposizione della comunità energie, risorse e competenze. Buone pratiche che hanno come obiettivo l’incentivazione e la promozione del principio di sussidiarietà.

L’appuntamento, finalizzato alla promozione e diffusione del Regolamento sui beni comuni urbani, con particolare attenzione alla realizzazione dei patti di collaborazione, è in programma per sabato prossimo 20 maggio a Firenze, a partire dalle ore 9, nella sala del Cinema La Compagnia (via Cavour, 50/r).

Come ha evidenziato Antonino Poma, Governatore distretto 108Lions "si tratta di un evento di grande spessore che si inserisce a pieno titolo e con autorevolezza nel percorso della Cittadinanza attiva, tramite un rapporto privilegiato con le Istituzioni, che noi Lions abbiamo intrapreso da tempo promuovendo numerose iniziative, consegnando tramite i Club ai Comuni una bozza di “Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e Amministrazione per la cura, la gestione condivisa e la rigenerazione dei beni comuni urbani”, redatta dall’Osservatorio dei Rapporti con la Pubblica Amministrazione, e prossimamente promuovendo una proposta di legge regionale in materia".

Dopo i saluti del presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani e dei rappresentanti del Lions Carlo Bianucci, Gabriele Sabatosanti Scarpelli, con il coordinamento di Gian Andrea Chiavegatti, i lavori inizieranno alle ore 10. Ad aprire l’intervento di  Gregorio Arena (Università di Trento e presidente di Labsus) su Cittadini e istituzioni insieme per i beni comuni, a seguire Francesca Malafoglia (vicesindaco di Terni) con I patti di collaborazione per l’inserimento dei migranti. L’argomento I patti di collaborazione nelle periferie sarà, invece, affrontato da Gianfranca Duca (assessore alle politiche sociali di Cinisello Balsamo); mentre Marcello Clarich (università di Roma Luiss e presidente Fondazione MPS) interverrà su Fondazioni bancarie e Comuni al servizio dei cittadini attivi.  L’essenza della sussidiarietà e la valorizzazione dei beni comuni per lo sviluppo di un nuovo modello di cittadinanza è il tema affrontato da Fulvio Mancuso (vicesindaco di Siena).

I lavori proseguiranno con Andrea Bernardini (assessore alle politiche sociali di Cortona), che  relazionerà sui Beni comuni immateriali; Jason Nardi (Solidarius Italia/RIPESS Europe) su La co-costruzione di politiche e regole condivise per le pratiche dei beni comuni; Antonino Poma (Governatore distretto 108Lions) parlerà de L’impegno dei Lions toscani per la cura dei beni comuni e per lo sviluppo della cittadinanza attiva. Previsto un spazio di dibattito e le conclusioni, alle ore 13.15, a cura di Gian Andrea Chiavegatti (Past Governatore Lions, presidente della Commissione multidistrettuale “Area giuridica e Terzo settore”).