Interpretare in situazioni di soccorso e di emergenza

Con Barbara Scarso una riflessione sul ruolo dell’interprete Lis in occasione di disastri ambientali ed emergenze individuali

SIENA – Come cambia il ruolo dell’interprete di Lingua dei Segni in presenza di disastri ambientali come terremoti o alluvioni o di emergenze personali come violenze, aggressioni, incidenti? Quali ulteriori competenze deve acquisire?

Il 21 aprile dalle 15,30 alle 17,30 Barbara Scarso, interprete Lis e Presidente dell’Associazione Deafety Project affronterà il tema dell’interpretazione in situazioni di emergenza. Un contesto che porta la figura dell’interprete ad assumere il ruolo ancora più  cruciale di Interprete di Soccorso e che prevede l’aggiunta di un percorso formativo in psicologia dell’emergenza.
L’incontro si terrà presso MPDFonlus  in via Tommaso Pendola, 37 a Siena.
I Venerdì del Pendola è un cartellone di appuntamenti organizzato da MPDFonlus su  lingua e cultura sorda, interpretariato e educazione con il patrocinio di Comune di Siena, Provincia di Siena, Asp Città di Siena, Ens Sede Provinciale Siena.
INGRESSO LIBERO
Tutti gli incontri sono resi accessibili grazie ad un servizio di interpretariato Ita/Lis
NOTA BIOGRAFICA BARBARA SCARSO

Nata a Padova, ha frequentato la scuola superiore con in una scuola professionale con integrazione al contrario (alunni udenti inseriti in una scuola per sordi). Dopo il diploma di maturità professionale e un anno di collaborazione con la Sezione Provinciale dell’E.N.S. di Padova ha preso il diploma di Interprete di Lingua dei Segni. Ha all’attivo oltre 5000 ore di traduzione. Appassionata di Project Management ho acquisito il titolo di Project Manager. È Presidente residente dell’Associazione Deafety Project con la quale sviluppa progetti di progettabilità.