Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Gran Fondo New York Italia: il percorso italiano è “Torrita – Montepulciano”

Presentata la manifestazione sportiva internazionale di ciclismo amatoriale maschile e femminie, che si terrà il 31 marzo

FIRENZER. E’ stata presentata lunedì mattina, presso la Sala Stampa della Regione Toscana, a Firenze, la Gran Fondo New York Italia di ciclismo amatoriale, Torrita di Siena – Montepulciano, in calendario il 31 marzo 2019.
La conferenza stampa è stata convocata dall’Assessore Regionale al Turismo Stefano Ciuoffo; presenti i Sindaci di Montepulciano e Torrita di Siena, Andrea Rossi e Giacomo Grazi, l’Amministratore Delegato della Gran Fondo New York Uli Fluhme ed il Direttore di corsa Nicolangiolo Zoppo.

Si disputerà domenica 31 marzo 2019, sul percorso Torrita di Siena – Montepulciano, di 108 km, la Gran Fondo New York Italia, gara internazionale di ciclismo amatoriale maschile e femminile, unico evento sul territorio italiano del più grande marchio mondiale di medio-fondo ciclistica.
Le iscrizioni hanno già superato le 1.000 unità, gli atleti che hanno sottoscritto la propria presenza provengono, al momento, da 30 paesi di 4 continenti.
La manifestazione torna in Italia, dopo un anno di pausa, grazie ai Comuni di Montepulciano e Torrita di Siena che si sono candidati per ospitare l’appuntamento e hanno raggiunto un importante accordo di collaborazione con la società titolare del marchio “GFNY – Gran Fondo New York”.

Una grande opportunità di promozione del territorio
Ma non sono solo le caratteristiche tecniche della competizione a rendere l’intera iniziativa di straordinario interesse. E’ stimato infatti in circa 2.500 unità il movimento complessivo di persone, indotto dall’evento, che raggiungeranno il territorio.
Ciò che caratterizza ulteriormente la manifestazione è il “camp” ciclistico che precederà la “GFNY Italia, Montepulciano – Torrita di Siena”: da sabato 23 l’organizzazione accoglierà infatti i biker che aderiranno ad un programma di escursioni, visite ed itinerari guidati di 1 o 2 giorni in bicicletta, la cui presenza genererà ulteriore movimento turistico.
I Comuni di Montepulciano e Torrita di Siena saranno poi presenti il 19 maggio, a New York, alla tappa conclusiva della Gran Fondo dove potranno rappresentare non solo l’area della Valdichiana ma l’intera Toscana negli spazi e con gli strumenti che saranno messi a disposizione dall’organizzazione. Anche per questa opportunità si è potuto concretizzare un accordo con Toscana Promozione Turistica per strategie condivise di marketing territoriale.

Il turismo nei due Comuni
Montepulciano totalizza costantemente oltre 200.000 presenze turistiche all’anno (227.647 nel 2017, + 10,1% rispetto all’anno precedente) e, sempre nel 2017, ha superato i 90.000 arrivi (92.421, + 11,7% rispetto al 2016). Nei primi 7 mesi del 2018 Montepulciano ha ulteriormente migliorato il proprio bilancio turistico facendo segnare un incremento dell’8,3% degli arrivi e del 9,4% delle presenze. I visitatori dall’estero costituiscono oltre il 50% degli arrivi ed il 61,8% delle presenze.

Dati positivi anche per Torrita di Siena che, sempre nei primi 7 mesi del 2018, ha fatto registrare incrementi dell’11,6% delle presenze turistiche e del 13,2% degli arrivi rispetto al 2017; due terzi delle presenze è rappresentato da visitatori provenienti dall’estero. Particolarmente buona è anche la permanenza media degli ospiti che si attesta a quota 3,6 notti, dato tra i migliori dell’ambito turistico Valdichiana Senese.

La Gran Fondo New York
La Gran Fondo New York è nata nel 2011, si svolge nella grande città statunitense a Maggio di ogni anno. Nel 2019 è in calendario per il 19 maggio ed è prevista la partecipazione di 6.000 ciclisti provenienti da 100 nazioni.
La manifestazione si è progressivamente diffusa in tutto il mondo, prevedendo eventi (per l’anno 2019 ne sono stati programmati 18), sempre all’insegna della passione per il ciclismo, della scoperta di territori e località di particolare pregio ambientale, della promozione turistica verso le aree che ospitano gli appuntamenti.
L’accordo raggiunto dai due Comuni prevede proprio l’organizzazione a Montepulciano e Torrita di Siena dell’evento Italia per gli anni 2019, 2020 e 2021.

La Torrita di Siena – Montepulciano del 31 marzo 2019
La manifestazione del 31 marzo, inserita nel calendario della Federazione Ciclistica Italiana (FCI), prevede il raduno dei partecipanti a Montepulciano, nell’area del Tempio di San Biagio. Da lì la carovana effettuerà un trasferimento fino al centro storico di Torrita di Siena dove, in Piazza Matteotti, alle 9.00, sarà dato il via alla competizione. L’itinerario toccherà nell’ordine Montefollonico, Montisi, Trequanda, San Giovanni d’Asso e Torrenieri con rientro attraverso Montefollonico, “Osteria delle Noci”, ancora Torrita ed arrivo a Montepulciano, in Piazza Grande, intorno alle 12.00, per un totale di 108 km di cui circa 27 di strade bianche, affrontabili con normali bici da strada. L’ingresso dei ciclisti nel quadrilatero rinascimentale avverrà da Via del Teatro e, dopo un’impegnativa e ripida salita, aprirà lo sguardo su una delle più belle piazze d’Italia. Si preannuncia quindi un finale particolarmente selettivo e spettacolare, adatto soprattutto agli scalatori.
Le iscrizioni – a cui non è stato posto un tetto massimo – sono aperte sul sito della Gran Fondo New York Italia http://gfnyitalia.com, l’appartenenza alla categoria “amatori” è sancita da regole sportive a livello nazionale ed internazionale, la partecipazione alla tappa toscana consentirà ai migliori atleti di guadagnare una qualificazione per l’evento a Manhattan.

Il ruolo dell’associazionismo locale
L’organizzazione è stata affidata ad un Comitato Organizzatore Locale che le due Giunte Comunali hanno nominato e che è composto da rappresentanti istituzionali e dell’associazionismo locale dei due Comuni, supportati da esperti in materia fiscale, giuridica e amministrativa.
Ed è proprio l’associazionismo ad avere un ruolo determinante nell’organizzazione; è grazie infatti ai volontari che l’intero percorso sarà presidiato, e sempre grazie a loro i partecipanti potranno usufruire di servizi pre e post-gara.
I due Comuni hanno un tessuto associativo molto forte e radicato, e particolarmente sensibile alle sollecitazioni delle due Amministrazioni: ancora una volta la risposta è stata pronta, positiva e fattiva tanto che molti dei servizi di sicurezza e presidio, che devono essere necessariamente garantiti, saranno svolti da associazioni locali non solo ciclistiche.