Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Festa di apertura dell’anno associativo alla Corte dei Miracoli

Dalle 16 sarà possibile sperimentare i diversi corsi e assistere a performance di danza e teatro

SIENA.  Si svolgerà domenica 15 settembre la tradizionale festa di rientro che sancisce, ufficialmente, l’inizio del nuovo anno associativo della Corte dei Miracoli! A partire dalle 16:00 e fino alle ore 21:00 si potrà assistere ad una sorta di flash mob collettivo, in cui i docenti mostreranno, in maniera plastica, la diversità e la ricchezza dell’offerta formativa di quest’anno. Coloro che parteciperanno saranno letteralmente “investiti” da un flusso ininterrotto di suoni, colori, movimento, con quattro ore ininterrotte di spettacoli e performance. Contemporaneamente, nelle diverse sale di lavoro, ogni docente sarà a disposizione per circa mezz’ora per fornire tutte le informazioni necessarie agli utenti interessati o fare mini prove dei corsi. Tutto, naturalmente, ad ingresso libero! Dalle 20.30, infine, sarà offerta a tutti una cena a buffet con djset di sottofondo! Sul sito dell’associazione  (www.lacortedeimiracoli.org) è possibile trovare tutte le informazioni, i contatti e gli orari aggiornati per la stagione che sta per cominciare. Ricordiamo che è sempre possibile effettuare una prima lezione di prova e gratuita, in qualsiasi momento dell’anno, per “sperimentare” e provare le diverse attività.

Grande spazio, chiaramente, troveranno anche quest’anno le attività culturali della Corte dei Miracoli: dal teatro alla musica, dall’arte plastica alla danza, dalle mostre d’arte al cineforum. L’obiettivo è quello di promuovere prodotti di qualità all’insegna della sperimentazione e della commistione dei linguaggi ma anche di far diventare gli spazi associativi sempre più un luogo di incontro e di confronto diretto tra il pubblico e chi lavora nell’ambiente della cultura.  Così come continueranno i momenti di incontro e dibattito, spesso connessi a tematiche di tipo socio-culturale, attraverso presentazioni di libri, saggi e fumetti. Novità di quest’anno anche la riorganizzazione e una nuova fruibilità di quella che è la biblioteca sociale presente alla Corte, con tantissimi testi messi a disposizione di tutti i soci, così come l’allestimento di una vera e propria aula studio per gli universitari. La programmazione della stagione musicale è affidata ancora una volta al collettivo Horn Ok Please, attivo fin dal 2011 e che fin dall’inizio ha scelto di dare spazio e visibilità alla scena musicale underground ed indipendente: scelte innovative ed interazioni tra forme di produzione artistiche hanno caratterizzato la proposta culturale contribuendo a plasmare l’immagine della Corte dei Miracoli di questo decennio.

Uno degli aspetti centrali della proposta della Corte dei Miracoli riguarda l’offerta di servizi, sostegno, consulenza e assistenza nel campo del sociale. L’Associazione S.C.U.O.L.A. lavora da sempre in stretta collaborazione e sinergia con la CdM. Essa si occupa principalmente dell’insegnamento della lingua e cultura italiana a cittadini di origine immigrata attraverso corsi differenziati per livelli di competenza linguistico-comunicativa e disposti su due fasce orarie. Accanto a questo fondamentale servizio, l’Associazione Verso Laboratorio Interculturale, attiva da più di tre anni con richiedenti asilo e rifugiati sul territorio senese e regionale e composta da ricercatori, psicologi, artisti e operatori sociali, fornisce assistenza e consulenza attraverso uno sportello per migranti a chiunque avesse bisogno. Negli stessi spazi viene anche ospitato lo Sportello per la marginalità e le povertà estreme. Un altro aspetto sociale, quello riguardante la salute mentale, è affrontato dall’Associazione Libera Università del Teatro (LaLut) che da anni organizza alla Corte dei Miracoli laboratori teatrali che vedono la partecipazione di utenti, infermieri ed operatori dell’AUSL 7 di Siena.