Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

A Siena si parla di “Legalità, nuovi fascismo e costituzione”

L'incontro è promosso da Spi Cgil, Auser, Anpi, Arci e Istituto Storico della Resistenza Senese

SIENA.  Venerdì 18 ottobre alle ore 15,30 presso la Saletta dei Mutilati di Siena (viale Maccari 1) si svolgerà l’assemblea pubblica “Legalità, nuovi fascismi e Costituzione” promossa da SPI CGIL, AUSER, ANPI, ARCI ed Istituto Storico della Resistenza Senese.

L’iniziativa fa parte di un ciclo di incontri che le associazioni stanno sviluppando in tutta la provincia di Siena.

“La fase che il Paese ha attraversato nel recente passato sia sul piano politico che su quello economico e sociale – spiegano gli organizzatori – ha prodotto nella società individualismo e indifferenza, quando davanti all’impoverimento di molte fasce della popolazione e alla perdita di senso del ruolo della politica si sono riaffacciate vecchie e pericolose tentazioni della semplificazione della rappresentanza democratica, del decisionismo, dell’esclusione dei più deboli e dei ‘diversi’. Appare quindi indispensabile che davanti alla superficialità e alla pochezza di tante dichiarazioni gridate ed ingigantite e ripetute dai social e dai mass media resista una memoria certa e viva del percorso democratico del Paese dalla Costituzione nata dalla lotta al fascismo”.

 

“Chi intende rovesciare la storia riproponendo, in chiave “moderna”, la discriminazione e il razzismo – concludono SPI CGIL, AUSER, ANPI, ARCI ed Istituto Storico della Resistenza Senese – interpreta lo stesso significato di fascismo, che non può che incontrare il nostro dissenso e la nostra lotta per affermare i principi costituzionali di libertà, democrazia, giustizia e legalità e non può trovare spazio nei nostri territori”.

 

Le associazioni invitano tutta la cittadinanza a partecipare.