Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Mori: “Comune di Siena: quanti problemi ha lasciato il passato!”

SIENA. Bilancio completamente sistemato, non ci sono debiti, chiunque vinca avrà una vita serena e tranquilla, ve le ricordate queste parole? Erano quelle dell’allora sindaco Valentini durante la campagna elettorale, bene, non ne torna una.

I debiti ci sono e sono davvero tanti, contratti con aziende partecipate e con altri, forse l’allora sindaco pensava che i debiti non pagati dovessero essere considerati come denari a disposizione del comune? Ho sempre pensato che non era all’altezza di fare il sindaco, e se è vero che le bugie hanno le gambe corte quelle raccontate da lui, non ne hanno proprio.

Ora, per i nuovi amministratori, proprio e solo per colpa di chi c’era prima, sarà davvero una partita difficile, perché le risorse saranno soprattutto assegnate al pagamento dei debiti contratti dall’amministrazione Valentini.

A questo punto, pensando al programma di chi ha vinto e alle promesse fatte durante la campagna elettorale, mi pare evidente, se pure con tutta la buona volontà, sarà davvero difficile poterle rispettare.

Che fine faranno i colpevoli, quelli che hanno taciuto agli elettori tale situazione, quelli che hanno gestito la cosa pubblica confondendo la cassa con la tasca, quelli che non conoscono nulla o poco delle regole di un bilancio, la passeranno liscia e rideranno delle difficoltà da loro create e lasciate in eredità, o pagheranno per ciò che hanno fatto?

Questa è una domanda che mi pongo da giorni, da quando la situazione reale ha cominciato a serpeggiare nei corridoi, l’ex Sindaco, ma soprattutto i dirigenti vari, i sindaci revisori ecc, resteranno al proprio posto come avveniva in passato o ci sarà un forte ricambio? Queto lo Vedremo e a quel punto capiremo quando ma solo quando usciranno le informazioni che ci aspettiamo.

Al momento però vogliamo fare una considerazione, gli elettori senesi, si aspettano tanto, occorre che non siano delusi delle loro attese quindi ci immaginiamo azioni forti e risolutive, azioni che non lascino dubbi, ma che facciano chiaramente capire che ciò che non potrà essere fatto, non è per mancanza di volontà ma solo perché la vecchia gestione si è mangiata tutti i soldi e di questo pagherà le conseguenze.

Il Sig. Valentini in un suo intervento in consiglio comunale ebbe ad affermare che se l’attuale amministrazione riuscirà a portare avanti il proprio programma lui si mangerà un cappello, bugiardo come il solito ma consapevole del disastro da lui creato e siccome non ha specificato il tipo di cappello, mi premunirò personalmente , di fargli avere uno dei butteri maremmani, a tesa larga e tutto di cuoio., magari molto usato e senza neppure lavarlo.

Massimo Mori