FLC Cgil: “Una nuova crisi per il Rinaldo Franci”

"S'impone un intervento da parte delle Istituzioni locali"

SIENA. L’Istituto musicale ex pareggiato “R. Franci” di Siena, un fiore all’occhiello per la nostra provincia e per l’intera regione, sta vivendo un momento critico che impone un intervento da parte delle Istituzioni locali.

La legge di bilancio n° 205 del 2017 ha introdotto importanti finanziamenti per avviare sia il processo di statizzazione degli istituti musicali ex. pareggiati, come il Franci di Siena, sia quello di stabilizzazione per personale precario. Destano però grande preoccupazione sia il ritardo nell’emanazione dei decreti attuativi che diano avvio a questi due percorsi che l’affermazione, contenuta nella nota di aggiornamento del DEF, secondo cui tale processo verrà attivato “ove possibile”.

Per la Federazione dei Lavoratori della Conoscenza tutti gli ex istituti musicali pareggiati e le ex accademie storiche devono essere statizzati, ed occorre che accada in fretta, prima che vengano fatte le stabilizzazioni dalle graduatorie nazionali, o i conservatori non ancora statizzati, come l’Istituto “R. Franci” di Siena, perderanno i loro insegnanti e con essi numerosi studenti.

Per questo la FLC CGIL di Siena ha richiesto un incontro al sindaco e all’assessore all’istruzione di Siena al fine di sensibilizzare le Istituzioni locali in merito e chiedere un loro intervento a salvaguardia dell’Istituto.

FLC CGIL Siena