Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Prima lezione per i futuri manager dell’acqua

Iniziato il percorso formativo della "Best Water" Summer School

SIENA. Oggi (8 luglio) presso il Santa Chiara Lab dell’Università di Siena si è aperto il percorso formativo di alto profilo su servizi idrici e utilities, rivolto agli studenti universitari e neolaureati degli Atenei toscani, frutto della collaborazione tra Università degli Studi di Siena e Acquedotto del Fiora. A dare il benvenuto agli studenti sono stati la prorettrice vicaria dell’Università di Siena Sonia Carmignani, il vicepresidente di AdF Roberto Renai, l’amministratore delegato di AdF Piero Ferrari, il responsabile risorse umane di AdF Luigi Servillo e il responsabile area idrico ACEA Giovanni Papaleo.

“L’Università di Siena, nell’ambito della collaborazione con le aziende e gli enti del territorio, e nell’ottica della promozione dei temi legati alla sostenibilità ambientale, che consideriamo strategici, è molto lieta di inaugurare questa Scuola di formazione insieme ad Acquedotto del Fiora – commenta la prorettrice vicaria Sonia Carmignani – L’iniziativa è utile anche dal punto di vista dell’orientamento dopo la laurea, e rientra tra le attività promosse dall’Ateneo per accompagnare i propri studenti nell’incontro con le aziende e le professioni”.

“AdF è un’azienda sempre più ad alta specializzazione, che nell’imminente futuro affronterà una grande sfida: realizzare 250 milioni di investimenti a servizio dei 55 comuni soci, con una media prevista di 80 euro annui per abitante residente – spiega l’amministratore delegato Piero Ferrari – Questo percorso di alta formazione per i futuri manager dell’acqua è pensato per renderli capaci di sostenere tale sfida, trasmettendo loro competenze ma soprattutto idee innovative sulla gestione dei servizi idrici e delle utilities. Con questa iniziativa inoltre continuiamo nel nostro percorso di ritorno sul territorio, cooperando con le istituzioni locali per essere fattivamente volano di ulteriore crescita nelle zone in cui operiamo”.

Nel corso della “Best Water” Summer School gli studenti potranno approfondire tutti gli aspetti teorici e pratici relativi a servizi idrici e utilities, da quelli gestionali a quelli normativi e legali, dalla digitalizzazione e risorse umane fino alla customer experience e a marketing e comunicazione; ci saranno inoltre esercitazioni in laboratorio e le visite all’impianto di sollevamento del Luco nel comune di Sovicille, alle sorgenti del Fiora sul Monte Amiata, al depuratore di Ponte a Tressa nel comune di Monteroni d’Arbia e alla centrale di telecontrollo del Grancia a Grosseto.

L’obiettivo è far sì che le competenze acquisite in ambito accademico possano venire incontro alle esigenze di inserimento nel mondo del lavoro di AdF: il percorso formativo infatti si chiuderà il 19 luglio con una prova finale ed entro i sei mesi successivi dalla conclusione della summer school, AdF attiverà almeno due stage extracurriculari destinati ai partecipanti.