Leaderboards
Leaderboards
Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Formazione post diploma: 16 tecnici escono dall’IFTS Tecnomedical

Coinvolti Toscana Formazione, Istituto “Sarrocchi”, Università di Siena, Diesse Ricerche e Fondazione TLS

confst1SIENA. Sedici giovani formati per entrare nel mondo del lavoro con un una qualifica professionale riconosciuta a livello europeo e una competenza specifica in risposta alle esigenze delle imprese. Sono i partecipanti dell’IFTS Tecnomedical, focalizzato sulle tecniche di manutenzione, riparazione e collaudo degli apparecchi dispositivi diagnostici, che oggi (martedì 12 maggio) hanno partecipato all’evento conclusivo del percorso di formazione che li ha coinvolti da maggio 2014 a dicembre 2015. Dopo 800 ore di corso, di cui 240 ore di stage, e il superamento delle prove finali i sedici giovani hanno ottenuto il Certificato di Specializzazione Tecnica Superiore, pronti ad entrare nel mondo del lavoro con una preparazione multidisciplinare specifica in elettronica, informatica, meccanica e chimica che gli consentirà di rispondere alle necessità di imprese ed enti pubblici nel campo della manutenzione di apparecchiature diagnostiche.
Il corso, tra teoria e pratica. I corsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) si collocano a cavallo tra l’istruzione secondaria e quella universitaria, la formazione professionale e il mondo delle imprese, nello snodo cruciale della formazione post diploma. Il corso – coordinato dall’agenzia formativa Toscana Formazione – ha previsto una fase teorica, svolta in parte all’Istituto “Sarrocchi”, in parte all’Università di Siena, e una esperienza di stage in azienda. I ragazzi sono stati ospitatati presso Diesse Ricerche, Diesse Spa, Estav sud est – Policlinico Universitario “Le Scotte” UOC Tecnologie Sanitarie, Novartis Vaccines & Diagnostics, Biochemical Systems International, VisMederi e Fondazione TLS. Nel mese di febbraio i partecipanti al corso hanno completato le 80 ore di projectwork, coordinato dell’azienda Diesse Ricerche, dove hanno realizzato dei prototipi su cui esercitarsi. Del percorso IFTS e del projectwork hanno parlato Stefano Chiellini, di Toscana Formazione, e Michele Meloni, di Diesse, mentre alcuni corsisti hanno raccontato la loro esperienza.
La presentazione del nuovo ITS VITA. L’appuntamento di oggi è stato anche l’occasione per presentare il nuovo Istituto Tecnico Superiore (ITS) «Nuove tecnologie della vita», che sarà presto costituto formalmente dopo che la Regione Toscana ha accolto la candidatura proposta dall’Istituto “Sarrocchi” soggetto capofila di una serie di partner pubblici e privati, tra cui Fondazione Toscana Life Sciences. A presentare L’ITS e i suoi corsi, che si snoderanno tra Siena, Pisa e Firenze, sono intervenuti Andrea Paolini, direttore generale TLS, e Maurizio Serafin per il “Sarrocchi”. L’obiettivo del nuovo ITS, che non avrà una sede fisica ma itinerante, è quello di rispondere alla domanda delle imprese di nuove ed elevate competenze tecniche e tecnologiche in un settore, quello delle scienze della vita, che vede la Toscana tra le prime regioni in Italia per presenza di imprese, addetti e fatturato. I corsi nasceranno dalle esigenze delle aziende e non viceversa, almeno il 30% della durata sarà svolto in azienda, saranno promossi stage all’estero e il corpo docente proverrà, per almeno il 50 per cento, dal mondo del lavoro. Alla presentazione erano presenti i ragazzi dell’Istituto “Sarrocchi” e del “Monna Agnese”, ovvero coloro i quali potrebbero scegliere di proseguire il loro percorso formativo con i corsi ITS.
L’IFTS Tecnomedical ha coinvolto l’agenzia formativa Toscana Formazione (capofila), l’Istituto di Istruzione Superiore “Tito Sarrocchi” di Siena, l’Università di Siena – Corso di Laurea in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche, Corso di Laurea in Ingegneria e Corso di Laurea in Comunicazione Lingue e Culture – Fondazione Toscana Life Sciences e Diesse Ricerca. Il corso è stato realizzato in attuazione dell’avviso per i corsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) per l’Anno 2013, a valere sui fondi del P.O.R. Toscana Obiettivo 2 – Competitività regionale e occupazione 2007-2013 – Asse IV Capitale Umano. Il conseguimento del certificato di specializzazione dà diritto al riconoscimento di 6 crediti formativi dell’Università di Siena per il Corso di Laurea in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche, di 3 crediti formativi per il Corso di Laurea in Ingegneria e di 4 crediti formativi per il Corso di Laurea in Comunicazione Lingue e Culture.
ITS «Nuove tecnologie della vita». Negli ITS vengono formati tecnici superiori nelle aree strategiche per lo sviluppo economico e la competitività del Paese. Si costituiscono secondo la forma della Fondazione di partecipazione che comprende scuole, enti di formazione, imprese, università e centri di ricerca, enti locali. I soggetti promotori dell’ITS sono: Fondazione Toscana Life Sciences (fondatore); le scuole ITIS Sarrocchi di Siena (Capofila) e IIS Cellini di Firenze; le Università degli Studi di Siena (Dipartimento di Biotecnologie, Chimica e Farmacia), di Pisa e di Firenze; le associazioni di categoria Confindustria Firenze e Confindustria Toscana Sud; le agenzie formative Toscana Formazione, Pontech, Confindustria Toscana Servizi e ASEV; le imprese Novartis, Corima – gruppo Marchesini, Menarini, Deka M.E.L.A. e Kedrion; e gli enti locali Provincia di Siena; Comune di Siena e Provincia di Pisa. L’ITS «Nuove tecnologie della vita» sarà costituto formalmente nelle prossime settimane come Fondazione.