Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Floramiata: nessuna novità sul fronte acquirenti

Tavolo istituzionale in Provincia

Foto di repertorio
SIENA. Si è svolto oggi, presso la sede della Provincia di Siena, il tavolo istituzionale sulla situazione dell’azienda Floramiata. Dall’incontro non sono emerse novità né sull’ingresso del nuovo socio, né su un eventuale interesse per l’acquisizione dell’intera azienda. Sul fronte delle retribuzioni, il pagamento degli stipendi arretrati sta procedendo, mentre si registrano criticità per la riscossione della cassa integrazione degli impiegati, ferma al mese di dicembre. Un problema su cui le istituzioni hanno preso l’impegno di attivarsi immediatamente con l’Inps. Hanno preso parte all’incontro il Prefetto di Siena, Renato Saccone; il capo di gabinetto dell’assessore alle attività produttive della Regione Toscana, Rosa Dello Sbarba; l’assessore provinciale al lavoro, Simonetta Pellegrini; i sindaci dei Comuni di Piancastagnaio e Abbadia San Salvatore, Fabrizio Agnorelli e Lorenzo Avanzati; i sindacati confederali e di categoria coinvolti; i rappresentanti della Rsu e l’azienda, con l’Ad di Floramiata Servizi, Grazia Meacci.

Il nuovo tavolo istituzionale è stato convocato dopo l’assemblea dei creditori di Floramiata, chiamata a decidere sull’ammissione del concordato preventivo e rinviata al 6 marzo prossimo. Preso atto dell’acuirsi di una situazione di grandissimo disagio all’interno dell’azienda, le istituzioni hanno aggiornato il tavolo a metà marzo con la richiesta all’azienda di informazioni più dettagliate sull’andamento del piano di attività, sia sul fronte della produzione che dell’organizzazione del lavoro.