‘Ener–Tech’ e ‘Build–Tech’: iscrizioni ai nuovi corsi ITS Energia e Ambiente

Le iscrizioni sono aperte fino al 12 ottobre per 25 diplomati under 29 per ciascun percorso formativo

SIENA. C’è tempo fino al 12 ottobre per iscriversi ai percorsi formativi di ITS Energia e Ambiente. L’offerta formativa per il biennio 2018 – 2020 punta sull’attivazione di due nuovi corsi ‘Ener – Tech’ e ‘Build – Tech’, rivolti a un massimo di 25 diplomati fino a 29 anni e incentrati sulle tecnologie digitali e sui temi di Industria 4.0. Si tratta di due percorsi, pensati con la partecipazione diretta delle aziende partner, per formare “super tecnici” con competenze specialistiche, trasversali nei settori della sostenibilità e della digital energy in ambito industriale e civile. I due corsi sono stati presentati questa mattina, venerdì 14 settembre nella Sala Auditorium di Estra Spa dopo la cerimonia di consegna dei diplomi ai 15 studenti, neo tecnici superiori per la gestione e la verifica di impianti energetici al termine del biennio 2015 – 2017.

 

Integrazione scuola – lavoro il punto di forza dei corsi ITS. I corsi biennali, promossi da ITS Energia e Ambiente, nascono dalla collaborazione e progettazione integrata tra il mondo della scuola e del lavoro, grazie alla partecipazione di importanti aziende partner che mettono a disposizione i loro professionisti per le docenze e le loro sedi per offrire ai ragazzi stage professionalizzanti. E’ proprio da questa costante e solida integrazione che i corsi ITS garantiscono ai diplomati un altissimo tasso di occupatibilità (8 su 10 trovano lavoro entro un anno dal diploma) e alle imprese la possibilità di poter scegliere tra tecnici altamente specializzati, rispetto alle esigenze del sistema produttivo.

 

Il futuro in azienda per i diplomati. “I nostri diplomati – spiega Francesco Macrì, presidente della Fondazione ITS Energia e Ambiente – quando escono dall’ITS sono veri e propri professionisti, pronti a entrare in azienda, grazie alle competenze tecnologiche e professionali acquisite in laboratorio, in aula e negli stage in Italia e all’estero. Tutto questo è possibile grazie alla partecipazione attiva delle aziende partner, tra le più importanti in Toscana nel comparto energetico, sia nella progettazione dei percorsi formativi che nella messa a disposizione di risorse umane qualificate per le docenze e/o durante i percorsi di stage. Il nostro ITS con i due nuovi corsi punta a formare figure professionali, ancora più specializzate e pronte a rispondere alle sfide della rivoluzione digitale e Industria 4.0 con le quali le aziende si stanno già misurando”.

 

“La Provincia di Siena – aggiunge Fabrizio Nepi, presidente della Provincia di Siena – ha sostenuto e incentivato questo ITS fin dalla sua fondazione, avvenuta nel 2011. I risultati da esso ottenuti ci hanno dato ragione e oggi l’ITS Energia e Ambiente è diventato il punto di riferimento in Toscana per la formazione post diploma di tecnici altamente specializzati con competenze tecniche e tecnologiche nel settore delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica. Puntare sul green è stata ed è una scelta vincente, così come è stata fondamentale la sinergia creatasi tra pubblico e privato, tra scuola e impresa e, soprattutto, tra formazione e lavoro. L’ITS ha dimostrato di saper rispondere in maniera tempestiva alle esigenze e all’evoluzione continua del mondo imprenditoriale e la Provincia di Siena è fiera di essere uno degli enti fondatori di questa best practice”. 

 

“Come Confindustria – afferma Antonio Capone, direttore Confindustria Toscana Sud – continua il nostro impegno per sostenere la formazione tecnica dei giovani. I risultati ci danno ragione e i progetti formativi in corso permettono ai giovani di progettare realmente un percorso che al termine degli studi garantisca reali opportunità di ingresso nel mondo del lavoro. Tutti i dati, sia sul piano locale che nazionale, vanno verso una sola direzione chiara: nelle aziende c’è bisogno di tecnici preparati e in particolare quelli afferenti al settore energetico sono e saranno tra i più richiesti”.

 

Build Tech. Il corso biennale punta a formare tecnici altamente specializzati nella gestione del patrimonio edilizio e impiantistico con particolare attenzione alla riqualificazione energetica degli edifici e degli impianti, attraverso l’uso di materiali innovativi e tecniche all’avanguardia. I tecnici superiori potranno lavorare in studi professionali o imprese del settore edile o impiantistico Durante il percorso sarà possibile partecipare a ‘NZEB Lab’, laboratorio multidisciplinare per lo sviluppo di un progetto edilizio innovativo, che vede lavorare collaborare insieme allievi, docenti e imprese Il corso include 120 ore di corso per ottenere la certificazione di Coordinatore della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione.

 

Ener Tech. Il corso biennale punta a formare tecnici altamente specializzati nel settore dell’efficienza energetica e delle rinnovabili con particolare attenzione alle tecnologie digitali dei processi, dei prodotti e dei sistemi. I tecnici superiori potranno lavorare in studi professionali o imprese che si occupano di analisi e gestione dei sistemi energetici e di ottimizzazione dei consumi. Durante il percorso sarà possibile partecipare a ‘Energy Lab’, laboratorio multidisciplinare per lo sviluppo di un progetto aziendale innovativo, che vede lavorare collaborare insieme allievi, docenti e imprese

Informazioni. I corsi ‘Build Tech’ ed ‘Ener Tech’, divisi in 4 semestri, prevedono 2.000 ore di didattica integrata divisa tra lezione frontali, attività in laboratorio, visite didattiche a cantieri e/o imprese e stage professionalizzanti (almeno 600 ore). Per approfondire l’offerta formativa della Fondazione ITS ‘Energia e Ambiente’, è possibile consultare il sito www.its-energiaeambiente.it, contattare il numero 0577-900339 oppure scrivere a info@its-energiaeambiente.it

La Fondazione ITS Istituto tecnico superiore “Energia e Ambiente” della Toscana ha sede a Colle di Val d’Elsa, in provincia di Siena. A guidare l’Istituto, fin dalla sua costituzione, è una Fondazione di partecipazione, costituita da Province ed enti locali toscani, ordini professionali, associazioni di categoria, agenzie formative, Dipartimenti e Poli tecnologici delle università toscane, i più rappresentativi istituti scolastici di ambito tecnico del territorio e numerose aziende toscane operanti nel settore energetico. Dal marzo 2016, l’ITS ‘Energia e Ambiente’ della Toscana coordina la rete nazionale che riunisce le 12 Fondazioni ITS dell’area efficienza energetica presenti in 10 regioni italiane.