Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Veneto in Valdichiana fa “carabaccia”

Il 15 novembre un Bocon divino all’Angolo di Acquaviva. La percezione del genio vinciano tema di fondo della serata

GIROGUSTANDO 2008 L ANGOLO FOTO F. DI PIETRO

MONTEPULCIANO. Leonardo da Vinci protagonista del menu a 4 mani ad Acquaviva di Montepulciano. Venerdì 15 novembre  il ristorante L’Angolo accoglierà il Bocon Divino di Camposampiero (Padova), per un altro inedito incontro che ben promette. Fra gli antipasti, la Carabaccia – tipica zuppa fiorentina di cipolle – in onore del genio toscano, il quale pare si cimentò anche nella cucina, per lo più vegetariana, da buon amante degli ortaggi. A 500 anni dalla sua scomparsa, la rassegna dei gemellaggi gastronomici tornerà a rievocare l’impronta di Leonardo, celebrandone la vena culinaria e la genialità con cui affrontava ogni sfida.
 GENIALITA’ TOSCO-VENETA. Una serata all’insegna di un connubio perfetto, quello tra cucina toscana e veneta, due regioni dai sapori intensi e dalle eccellenze vitivinicole. A cooperare, lo chef Paolo Contemori, che insieme alla moglie Manuela conduce con passione il locale. Attivo dal 1977, L’Angolo propone  piatti di matrice prevalentemente toscana: per l’occasione accoglierà in cucina  Alberto Canton, cuoco del Bocon Divino, particolarmente esperto nella preparazione di carni di qualità. Dunque, i due sapranno deliziare il palato degli ospiti con piatti raffinati e rispettosi della tradizione, con un menu che spazia dal carpaccio marinato lievemente affumicato di manza di burlina, preparato con sedano bianco e polentina di Maranello bianco – una varietà di mais –, alle crespelle ripiene di ricotta con riduzione di rosa, fino alle coscette di anatra in agrodolce e molte altre specialità…
 VINI E GENI. Ad accompagnare le pietanze, vini del Chianti Classico, Prosecco Superiore di Valdobbiadene Docg e Moscato Fiori d’Arancio, serviti da sommelier Fisar. E, come premesso, l’eredità culturale di Leonardo da Vinci, già protagonista a Montepulciano di eventi rievocativi negli ultimi due anni: alla percezione del genio nel territorio poliziano sarà dedicato uno degli interventi di approfondimento tra un piatto e l’altro del menu a 4 mani.  Dettagli su www.girogustando.tv<http://www.girogustando.tv>.

 Immagine allegata: Paolo Contemori (L’Angolo di Montepulciano)

Cos’è Girogustando
“Girogustando – i cuochi d’Italia s’incontrano” è una serie di incontri  tra cuochi del territorio italiano, in programma in ristoranti delle provincie di Siena, Arezzo e Grosseto.  Nata e cresciuta per iniziativa di Confesercenti Siena, è da tempo una delle manifestazioni di punta di Vetrina Toscana, il progetto Regione Toscana-Unioncamere che valorizza filiera corta enogastronomica, qualità delle produzioni artigianali e territorio.  Per l’edizione 2019 in terra di Siena si avvale del contributo di Camera di Commercio Arezzo Siena e del patrocinio di Regione Toscana e Comune di Siena. Sono partner Sinutriwells, Podere Pereto, Fisar, Consorzio Chianti Classico, Consorzio Vini Maremma Toscana; sono sponsor Pasquini, Enegan, Banca Mediolanum, Assicoop, Simply, Febal Casa. Tutti i dettagli ed i resoconti sulle passate edizioni sono disponibili su www.girogustando.tv<http://www.girogustando.tv>.