Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Una Vite in Locanda: il Casentino a San Gimignano per Girogustando

Navetta elettrica del gusto per il ritorno della rassegna di incontri tra cuochi d'Italia firmato da Confesercenti

GIROGUSTANDO 2019 IL MESTOLO Ph.Fabio Di Pietro

SAN GIMIGNANO. I menu a 4 mani tornano a San Gimignano. Otto anni dopo, martedì 22 ottobre nel cuore antico della città turrita torna Girogustando: la rassegna di incontri tra cuochi d’Italia. Lo fa con un doppio debutto in uno degli spazi più suggestivi e intimi del centro storico, piazza Sant’Agostino. Sarà qui, di rimpetto alla omonima chiesa, che la Locanda di Sant’Agostino ospiterà il prestigioso evento enogastronomico.
 A 4 MANI. ANZI, OTTO. Il ristorante sangimignanese accoglierà ‘La Vite’, in arrivo per l’occasione da Bibbiena (Arezzo): insieme delizieranno gli ospiti con piatti tipicamente toscani, ricchi di gusto e realizzati secondo la tradizione. Secondo la consueta formula della manifestazione, in cucina sarà preparato un menu a quattro mani, che in realtà in questo caso saranno praticamente… otto. La cucina della Vite, infatti, annovera Cesare Ghelli, casentinese, e la compagna Barbara, di origine friulana, entrambi reduci ampie esperienze nel mondo della ristorazione, anche estere. In cucina alla Locanda, i  due ospiti troveranno Admiranda Caca e Riccardo Mariottini. Insieme, i due ristoranti realizzeranno prelibatezze dell’accento marcatamente toscano, come il crostino nero ai fegatini, pici al ragù, stufato di manzo al vino rosso, fino a giungere al must dei cantucci alle mandorle con vinsanto. I sapori intensi e corposi saranno accompagnati dal Chianti Classico delle cantine Badia a Coltibuono.

UN GIRO INFORMALE… ED ECOLOGICO. Gli incontro tra cuochi del 22 ottobre segnerà una originale  variante sul copione consueto dei menu a 4 mani. In linea coni il clima salottiero della Locanda, i piatti condivisi saranno serviti con un percorso  informale, che stimolerà i presenti  a variare la compagnia nel corso della serata. L’innovazione nel copione comincerà già prima dell’evento: gli ospiti che lasceranno l’auto servendosi  del parcheggio ‘Bagnaia’, potranno raggiungere la Locanda di Sant’Agostino (posta in Ztl) non a piedi bensì attraverso due nuovissime  navette elettriche, predisposte dal partner della manifestazione Tosoni Auto. Grazie ad una Nissan leaf elettrica  e ad una Nissan e-NV200 elettrica , chi sceglierà di vivere la serata a 4 mani del 22 potrà  evitare l tratto di cammino pedonale e sperimentare i benefici del trasporto elettrico.

Girogustando 2019: La Locanda di S.Agostino – San Gimignano  ospita La Vite – Bibbiena (AR) – martedì 22 ottobre. Menu e programma completo su www.girogustando.tv<http://www.girogustando.tv>.

Immagine allegata: un momento dalle serate Girogustando 2019.

Cos’è Girogustando
“Girogustando – i cuochi d’Italia s’incontrano” è una serie di incontri  tra cuochi del territorio italiano, in programma in ristoranti delle provincie di Siena, Arezzo e Grosseto.  Nata e cresciuta per iniziativa di Confesercenti Siena, è da tempo una delle manifestazioni di punta di Vetrina Toscana, il progetto Regione Toscana-Unioncamere che valorizza filiera corta enogastronomica, qualità delle produzioni artigianali e territorio.  Per l’edizione 2019 in terra di Siena si avvale del contributo di Camera di Commercio Arezzo Siena e del patrocinio di Regione Toscana e Comune di Siena. Sono partner Sinutriwells, Podere Pereto, Fisar, Consorzio Chianti Classico, Consorzio Vini Maremma Toscana; sono sponsor Pasquini, Enegan, Banca Mediolanum, Assicoop, Simply, Febal Casa. Tutti i dettagli ed i resoconti sulle passate edizioni sono disponibili su www.girogustando.tv<http://www.girogustando.tv>.