Ultimi giorni per il “Mercato nel Piatto”

Degustazioni e presentazioni fino al 15 dicembre

SIENA. Continua ancora per pochi giorni l’esperienza del gusto nelle botteghe e nei ristoranti in provincia di Siena che aderiscono all’iniziativa “Mercato nel Piatto”, un progetto del programma Vetrina Toscana di Regione e Unioncamere Toscana, che quest’anno supera i confini cittadini per arrivare nelle terre di Siena e che conclude il 2018 quale Anno del Cibo. Ultimo giorno il 15 dicembre. Ricciarelli, panforte, il gelato al ricciarello, olio, miele, verdure, frutti e derivati Bio a Km 0,  vino, olio, salumi tipici, già protagonisti del Mercato nel Campo,avranno un’ulteriore valorizzazione sposandosi con menù e proposte particolari di ristoranti, enoteche e bar a marchio Vetrina Toscana.

L’iniziativa è promossa dai Cat Confcommercio e Confesercenti Siena attraverso la Camera di Commercio. L’obiettivo di “Mercato nel Piatto” è quello di far incontrare le aziende del settore alimentare e della ristorazione con le aziende del settore agroalimentare selezionate per il Mercato nel Campo. Vetrina Toscana è un progetto di promozione di Regione e Unioncamere Toscana, che conta oggi tra gli aderenti oltre 1000 ristoratori e quasi 300 botteghe alimentari. E’ una rete di ristoratori e botteghe agroalimentari che aderiscono e ottemperano a specifici disciplinari tecnici previsti dalla Regione per tutelare e promuovere la tipicità. Tutte le iniziative si trovano suwww.vetrina-toscana.it

 

Cosa propone il “Mercato nel Piatto”

Cosa si può trovare nel “Mercato nel piatto”? Ecco tutte le coppie. Il Podere Saragiolo di Torrita di Siena che produce olio, miele, verdure, frutti  e derivati Bio a Km 0 si incontra con il Ristorante l’Angolo di Montepulciano che propone un menù a tema con i prodotti dellazienda agricola. Produce ricciarelli e fa anche il ricciarello al gelato Storie di Dolci di Siena che si abbina con il Bar Combattenti di Brunella di San Gimignano dove sono in vendita ricciarelli e gelato. La premiata fabbrica Fiore di Siena, che ha fatto la storia dei dolci tipici della tradizione senese, si abbina con l’alimentari Mari Cesare in via San Giovanni a San Gimignano. L’Enoteca Macelleria Porciatti di Radda, con le sue specialità gastronomiche toscane e i suoi salumi di produzione, fa una proposta in negozio a Radda. Masoni Pietro, che ha la sua sede vicino a Colle val d’Elsa, per il “Mercato nel piatto” si abbina con il Bar Roma di Colle val d’Elsa. Insieme fanno un menù ad hoc da presentare ai propri clienti. Infine, i vini e l’olio dell’Azienda Agricola Losi di Castelnuovo Berardenga si abbinano ai piattidell’Antica Trattoria La Torre di Castellina in Chianti.