Parte dal Vinitaly la “rivoluzione” comunicativa del vino toscano

Il Movimento del Turismo Vino Toscana lancia 25 anni di Cantine Aperte con una nuova comunicazione

TOSCANA. Verso una comunicazione nuova per il vino toscano. A Vinitaly si presentano così le aziende socie del Movimento Turismo del Vino Toscana. Come riconoscerle? Cercando sui loro banchi d’assaggio il logo del grande evento dell’anno, Cantine Aperte che per il 2017, la data è domenica 28 maggio, avrà un tema nuovo, ovvero il vino a fumetti grazie alla collaborazione con la Scuola Internazionale di Comics di Firenze. Un fumetto si aggirerà per le cantine presenti a Verona per annunciare quella che sarà l’edizione numero 25 del grande evento che ha cambiato la cultura di approcciarsi al vino di qualità. «Vinitaly sarà per le nostre cantine una occasione per “distinguersi” con il logo di Cantine Aperte che quest’anno raggiunge in Toscana il quarto di secolo – spiega Violante Gardini, presidente del Movimento Turismo del Vino Toscana – edizione per la quale abbiamo voluto puntare su un’accoppiata insolita: il vino e i fumetti perché siamo convinti che così come sono cambiati i consumatori, anche la comunicazione debba evolversi con linguaggi nuovi e comprensibili a tutti gli appassionati». 

Vino (toscano) e sigari a Vinitaly. Vinitaly non sarà solo comunicazione di questo grande evento, ma anche il momento per coltivare collaborazioni già avviate in passato, come per esempio quella con gli Amici del Toscano, l’associazione che promuove la cultura della fumata lenta in abbinamento alle eccellenze enologiche. Allo stand esterno del club che valorizza il sigaro Toscano, saranno numerosi i momenti promossi insieme a MTV Toscana in cui i protagonisti saranno i vini delle aziende associate raccontati dal produttore stesso. Si parte domenica 9 aprile con il Chianti Superiore Docg di “Usiglian del Vescovo”, il Brunello 2012 di Col di Lamo e le Grappe Bonollo in abbinamento con l’Antico Toscano. Martedì 11 aprile sarà il turno del Chianti Docg 2013 “The Boss” dell’Agricola Tamburini e del Passito Donatella Cinelli Colombini in abbinamento al Toscano Antica Tradizione. Chiuderanno mercoledì 12 aprile il Vinsanto Borgo Santinovo e la Gran Selezione Fizzano di Rocca delle Macìe con il Toscano Stilnovo. Gli incontri sono riservati ai maggiorenni e ai soci del club. Per informazioniinfo@amicidelladolcevita.it Locandina Cantine Aperte in Toscana 2017 243x300 Parte dal Vinitaly la “rivoluzione” comunicativa del vino toscano

L’Associazione Movimento Turismo del Vino Toscana è un ente non profit che raccoglie oltre 90 fra le più prestigiose cantine del territorio regionale, selezionate sulla base di specifici requisiti, primo fra tutti quello della qualità dell’accoglienza enoturistica. Obiettivo dell’associazione è promuovere la cultura del vino attraverso le visite nei luoghi di produzione.