Leaderboards
Leaderboards
Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

L’olio extravergine di oliva si svela a Siena

Giornalisti e bloggers incontrano i produttori, dal 24 al 26 gennaio. Un percorso tra gusto e storia che unirà Siena e Grosseto grazie all’evo DOP Terre di Siena, DOP Seggiano ed IGP Toscano

SIENA.  L’olio extravergine di oliva toscano, la campagna olearia 2019, le sue peculiarità, la sua storia ed i suoi segreti in cucina si svelano a Siena in un workshop organizzato dall’Unione Provinciale Agricoltori di Siena insieme ad Apot e che coinvolgerà giornalisti, opinion leader, blogger, buyer della grande distribuzione, cuochi e produttori di olio extravergine di oliva DOP e IGP. Dal 24 al 26 gennaio un percorso ideale che unirà le provincie di Siena e Grosseto, con l’obiettivo di promuovere e valorizzare l’incontro sinergico tra le eccellenze del territorio, da quelle artistiche e storiche, a quelle naturali ed agro alimentari. Il filo conduttore sarà l’olio extravergine di oliva, delle DOP Terre di Siena, DOP Seggiano ed IGP Toscano, i suoi territori, i suoi produttori. L’evento rientra nell’ambito del progetto europeo Enjoy European Quality Food (EEQF) – campagna di informazione e valorizzazione di prodotti italiani a denominazione (DOP, IGP, STG) promosso dall’Associazione Olivicoltori Toscani (APOT) insieme a Consorzio Asti DOCG, Consorzio Prosecco DOCG, Consorzio Vino Nobile Montepulciano DOCG, Consorzio Provolone Valpadana DOP, Latteria di Soligo.

 

Il programma Si comincerà con la visita degli antichi oliveti del Castello della Chiocciola, del frantoio e lezioni di potatura dell’olivo, mentre il pomeriggio di venerdì 24 sarà dedicato ad un workshop, che si terrà a Siena (NH Hotel, ore 15,30), al quale interverranno Gianluca Cavicchioli, direttore Unione Provinciale Agricoltori di Siena, Carlo Gabellieri, Presidente dell’Associazione Produttori Olivicoli Toscani, Luigi Fanciulli, Presidente Consorzio DOP Terre di Siena, Luciano Gigliotti, Presidente Consorzio Seggiano DOP. La relazione centrale dell’appuntamento sarà tenuta dal prof. Maurizio Servili, del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali dell’Università di Perugia, che parlerà dell’innovazione in frantoio, affrontando il tema: “Aspetti salutistici e sensoriali dell’extravergine: la ricerca di tecnologie estrattive che li esaltano e definizione di un nuovo concetto di qualità”. Di seguito ospiti e produttori animeranno l’incontro attraverso la degustazione di olio extravergine di oliva DOP ed IGP della campagna olearia 2019. Sabato 25 il programma si aprirà a Siena, con la visita al Palazzo Pubblico, con focus sulla rappresentazione dell’olivo e del paesaggio agricolo negli affreschi del Buon Governo di Ambrogio Lorenzetti (1338-39). A seguire trasferimento a Dievole per la visita degli oliveti e dell’azienda; nel pomeriggio, a Trequanda, cooking class, e si parlerà di olio extravergine di qualità in cucina con la giovane Chef Carlotta Pometti, tra tradizione e modernità, arte culinaria e scienza alimentare. La giornata di domenica sarà interamente dedicata a Seggiano ed all’olio DOP che caratterizza il territorio; in programma trekking tra gli olivetivisita al Museo dell’Olio – Metodi di comunicazione “delle piante e l’olivo sospeso”, la pianta più grande al mondo coltivata in aeroponica ed al Giardino di Daniel Spoerri.