La prima etichetta anticontraffazione prende vita nel senese

Brevettata e sviluppata da QrQuality, è stata presentata oggi (10 novembre), alla Fiera mercato del Tartufo delle Crete senesi

SIENA, E’ l’unica etichetta anticontraffazione davvero infallibile. Stampata sulle nuove confezioni del prestigioso Tartufo delle Crete senesi, approda sul mercato QrQ, l’etichetta che garantisce in modo certo il prodotto e l’identità del produttore, risolvendo le lacune dei sistemi anticontraffazione già in circolazione.

L’etichetta, brevettata e sviluppata da QrQuality, azienda familiare di Asciano in provincia di Siena, è stata presentata oggi, sabato 10 novembre, alla Fiera mercato del Tartufo delle Crete senesi a San Giovanni d’Asso.

Da oggi, il Tartufo delle Crete senesi si protegge dalle contraffazioni con l’aiuto dell’innovazione e della tecnologia: QrQ è un’etichetta coperta da una superficie argentata come il “gratta e vinci”, che nasconde un codice Qr. Dopo aver “grattato via” la copertura argentata, che protegge il codice da manomissioni o duplicazioni, il consumatore legge il codice con il suo smart phone, e riceve immediatamente on line la certificazione di originalità, o una segnalazione di non originalità in caso di contraffazione. Inoltre l’utente ottiene informazioni aggiuntive sul prodotto e sull’azienda produttrice. Il codice Qr è unico per ogni etichetta stampata e quindi per ogni singola confezione messa in commercio, e una volta letto viene “bruciato”, quindi non è più valido.

Questa originale combinazione di tecnologie fa di QrQ l’unico sistema sul mercato in grado di dare al cliente finale una garanzia assoluta sul prodotto acquistato, permettendo anche al produttore di avere un’immediata segnalazione delle eventuali contraffazioni.

Oltre al danno economico, stimato dal Censis in 18 miliardi all’anno per il Made in Italy, con una perdita di 130.000 posti di lavoro, nel caso della contraffazione in campo alimentare il danno rilevante è anche alla salute delle persone. QrQ può dare un contributo decisivo alla soluzione di questo problema, grazie alla sua sicurezza e ai bassi costi di produzione.

L’idea, brevettata e sviluppata da QrQuality (www.qrquality.it), è stata già adottata da una multinazionale leader nel settore delle etichette per alimenti, con un accordo per la diffusione europea di QrQ nei settori cibo e bevande.