Leaderboards
Leaderboards
Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Il Tartufo Marzuolo incontra il mare e la Vernaccia di San Gimignano

Sabato 29 febbraio alle ore 20 nuovo appuntamento con Alcide Gourmet Club che ospita l’esperta Laura Giannetti autrice del libro “Il tartufo marzuolo nelle ricette dei tartufai toscani”

SAN GIMIGNANO.  L’appuntamento di fine febbraio, proposto da Alcide Club Gourmet, è dedicato al Tartufo Marzuolo o “Bianchetto”, che sta per raggiungere la sua stagione migliore per qualità e profumi. Sabato 29 febbraio, una cena – degustazione (ore 20) presso il ristorante Alcide di Poggibonsi, proporrà questo prelibato fungo ipogeo di stagione abbinato alle ricette storiche custodite dalla famiglia Ancillotti e alle vernacce della azienda sangimignanese “Teruzzi & Puthod”, tra le prime in assoluto a credere nelle potenzialità di questo grande vitigno. A facilitare questo insolito ma già sperimentato connubio con i piatti di pesce, sarà l’agronoma Laura Giannetti con una lunga esperienza di tartufi e tartufaie nonché autrice di un ricettario dedicato al Marzuolo.

Parente stretto del nobile Tartufo Bianco, tipico della fine autunno – inizio inverno, il Bianchetto è il tartufo del nuovo anno perché si inizia a raccogliere proprio a gennaio. Confuso spesso  con il celebre “fratello maggiore” è da sempre impiegato nella cucina tradizionale. Il suo aroma intenso ed  il prezzo più contenuto (circa 300 euro a Kg) lo rendono molto apprezzato e, se usato con saggezza, il Marzuolo può regalare piatti prelibati.

Laura Giannetti, già presidente della Federazione Nazionale delle Associazioni dei Tartufai Italiani  (Fnati) ed ora alla guida dell’ dell’Unione Regionale Associazioni Tartufaie (Urat), è una grande esperta di tartufi con una particolare predilezione per il Bianchetto, tanto è vero che nel 2007 gli ha dedicato un libro: “Il Tartufo Marzuolo nelle ricette dei tartufai toscani”, edito da Libreria Editrice Fiorentina  ed in vendita in tutte le librerie on line (da Ibs ad Amazon).

Gli ospiti del Gourmet Club avranno modo di scoprire come si sposano gli aromi del Bianchetto con alcuni piatti storici della famiglia Ancillotti ad iniziare dal Risotto Bianco di Alcide. In questa opera di recupero dei sapori antichi, il Bianchetto incontrerà anche il pesce sciabola (crostini), il baccalà (con gli spaghetti alla chitarra) ed anche i calamaretti. Ogni portata, dessert compreso, sarà dedicata al Tartufo Marzuolo, raccolto principalmente nella Val d’Elsa senese  e fiorentina.

Completa la serata gourmet, la degustazione dei vini bianchi della storica azienda Teruzzi & Puthod di San Gimignano, oggi semplicemente “Teruzzi”.  Questo produttore pionieristico, attivo dal 1974, ha molto contribuito a valorizzare la Vernaccia, primo vino italiano a fregiarsi della Doc nel 1966. La stagione “moderna” dei vini bianchi sangimignanesi deve molto a questa cantina che all’inizio degli anni Ottanta lanciò “Terre di Tufi”, con una base di Vernaccia ed altri vitigni, divenuto in poco tempo il primo “White Supertuscan” e un traino per tutto il territorio. L’azienda appartiene alla famiglia Moretti che l’ha rilevata nel 2016 dal gruppo Campari. Con 62 ettari vitati a vernaccia  sui 180 complessivi (a Casetta, Racciano, Montegonfoli, Ponte Rondolino), oggi Teruzzi Wine possiede  la più grande estensione di questo rinomato vitigno.

Accanto a “Terre di Tufi” saranno in degustazione due vini di vernaccia in purezza Isola Bianca e la riserva Sant’Elena. La Vernaccia, infatti, è uno dei pochi vini bianchi con sorprendenti capacità di invecchiamento e per questo si produce anche nella versione “Riserva”.

“Inizialmente avevamo deciso di rinunciare a questa cena – degustazione o posticiparla perché proporre eventi in questo momento è poco sensato dal punto di vista imprenditoriale – dice Roberta Ancillotti Ad di Alcide – poi abbiamo pensato che non volevamo contribuire ad alimentare la psicosi del Corona Virus, ognuno deve dare il proprio contributo, vogliamo essere più forti della paura. Possiamo stare insieme, vivere la convivialità in sicurezza e piacevolezza, basta qualche piccola precauzione, soprattutto per dare serenità alle persone. Metteremo i tavoli un po’ più distanziati fra loro e ognuno potrà partecipare avendo accanto soltanto i propri amici o famigliari”.

Per partecipare alla cena – degustazione “Il Tartufo Marzuolo incontra il Mare”, in programma sabato 29 febbraio alle ore 20 presso il ristorante Alcide, è preferibile prenotare. direttamente sul sito  www.ristorantealcide.com, dove è possibile trovare tutte le informazioni necessarie ed il menù completo), oppure in alternativa componendo il numero telefonico  0577 937501.