Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Girogustando: conclusa la 18 stagione di incontri tra cuochi d’Italia

In archivio la prima edizione estesa a tutta la Toscana meridionale, con: 27 menu a 4 mani. Dopo Pienza, Girogustando è maggiorenne

GIROGUSTANDO 2019 IL RISTORANTE DAL FALCO OSPITA KONNUBIO (PH F. DI PIETRO)

SIENA.  Il Giro da maggiorenni per i menu a quattro mani si è completato con successo. Ierisera a Pienza è andato in scena l’ultimo appuntamento del 2019 con Girogustando, la rassegna degli incontri tra cuochi d’Italia quest’anno giunta alla sua 18esima stagione. A completare la rassegna stavolta sono stati il ristorante Dal Falco ed il Konnubio di Arenzano (Genova), ospite per l’occasione. Una trasferta gratificante per il  cuoco ligure Stefano Durante, in un momento in cui il suo territorio – come altri, in Italia e non solo – è fortemente provato dalle avversità climatiche. “Le occasioni di incontro proposte con Girogustando possono servire anche a questo – ha detto in chiusura d’evento Leonardo Nannizzi, Presidente di Confesercenti Siena – a far sentire meno distante e solo chi si trova nelle difficoltà”. Il più antico ristorante pientino ha così condiviso la tipica offerta gastronomica con quella  spiccatamente ligure del Konnubio: baccalà mantecato alla ligure con polenta croccante ed olive taggiasche, piccione in salsa toscana con sformato di patata viola, bianco di ombrina con parmantier di patate erano tra le proposte a 4 mani di ieri sera.

GIROGUSTANDO 2019 IL RISTORANTE DAL FALCO OSPITA KONNUBIO (PH F. DI PIETRO)

DICIOTTESIMA “VETRINA” al CULMINE.  Un menu degno di un appuntamento conclusivo, al culmine di un’annata (la diciottesima per i menu a 4 mani) che ha proposto ben 27 appuntamenti, articolati tra la primavera e l’autunno nelle provincie di Arezzo, Grosseto e Siena. Il format di gemellaggi gastronomici ideato da Confesercenti ha esteso per la prima volta a tutta la Toscana meridionale il suo stimolo all’incrocio di culture e competenze, contributo  per un’ulteriore crescita di un settore che è strategico per l’identità territoriale toscana. E lo spirito di collaborazione tra territori non si è manifestato solo nel piatto: partners della manifestazione, nelle tre provincie protagoniste, sono stati consorzi vinicoli e organismi di tutela e valorizzazione delle produzioni tipiche che impreziosiscono l’offerta agroalimentare della Toscana. Un ulteriore passo avanti per  l’applicazione del modello “Vetrina Toscana”, ovvero del progetto condiviso tra Regione e Unioncamere Toscana che da tempo valorizza la filiera enogastronomica regionale e i suoi soggetti attivi. Tutte le  “memorie” dell’edizione 2019 di Girogustando sul sito www.girogustando.tv<http://www.girogustando.tv>, e sui relativi social networks.
Immagine allegata: due momenti di Girogustando a Pienza.

Cos’è Girogustando
“Girogustando – i cuochi d’Italia s’incontrano” è una serie di incontri  tra cuochi del territorio italiano, in programma in ristoranti delle provincie di Siena, Arezzo e Grosseto.  Nata e cresciuta per iniziativa di Confesercenti Siena, è da tempo una delle manifestazioni di punta di Vetrina Toscana, il progetto Regione Toscana-Unioncamere che valorizza filiera corta enogastronomica, qualità delle produzioni artigianali e territorio.  Per l’edizione 2019 in terra di Siena si avvale del contributo di Camera di Commercio Arezzo Siena e del patrocinio di Regione Toscana e Comune di Siena. Sono partner Sinutriwells, Podere Pereto, Fisar, Consorzio Chianti Classico, Consorzio Vini Maremma Toscana; sono sponsor Pasquini, Enegan, Banca Mediolanum, Assicoop, Simply, Febal Casa. Tutti i dettagli ed i resoconti sulle passate edizioni sono disponibili su www.girogustando.tv<http://www.girogustando.tv>.