Leaderboards
Leaderboards
Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Cenni (Pd): “Nessun nuovo dazio Usa sull’agroalimentare”

Soddisfazione per la scelta di Washington nei confronti dell'Italia

ROMA. “Le notizie di questa mattina sono molto importanti: nessun nuovo prodotto italiano, dopo l’intervento già subito su formaggi e spiriti, sarà colpito da dazi. L’allarme delle settimane scorse aveva preoccupato più settori e in modo particolare la filiera vitivinicola del nostro Paese. Mercoledì scorso avevo svolto in commissione una nuova interrogazione alla Ministra sull’argomento, per sapere quali aggiornamenti ci fossero e dopo c’è stato anche l’incontro svolto a Roma con il Segretario Perdue. Soprattutto i consorzi dei grandi vini italiani avevano manifestato grandi e più che giustificate preoccupazioni nei mesi scorsi, che avevamo raccolto e tradotto in atti parlamentari”. Così Susanna Cenni, vicepresidente commissione agricoltura e responsabile nazionale agricoltura per il Pd, commenta la decisione di Washington di non alzare i dazi su nuovi prodotti italiani.

“Alla vigilia delle ‘Anteprime’ che nei prossimi giorni vedranno protagoniste tutto il mondo vitivinicolo toscano, un po’ di serenità. Il risultato – conclude Cenni – è frutto di un importante lavoro diplomatico del nostro Paese che va riconosciuto e apprezzato, e credo sia stata fondamentale la mobilitazione del mondo del vino e di tutti coloro che credono nella qualità di tante nostre serie filiere”.