Cena Tricolore per celebrare i vincitori del Casato Prime Donne

Dal vino "Camiciarossa" al pomodoro corbarino: i gusti d'Italia si incontrano a Trequanda

TREQUANDA. La cena dedicata ai vincitori del premio Casato Prime Donne 2011 sarà un’autentica celebrazione dei 150 anni dall’Unità d’Italia e delle prelibatezze gastronomiche del Bel Paese: buffet di antipasti del Nord Italia, cena del Centro e dolci del Sud. Con il Brunello di Montalcino 2006  ‘Camiciarossa’ a onorare gli antenati garibaldini della padrona di casa Donatella Cinelli Colombini e la confettura di Corbarini, i pomodori migliori d’Italia (Gambero Rosso 2009, 2010 e 2011) riservati solo agli chef stellati.
Le sale con mobili di grande antiquariato della villa del Colle verranno trasformate in un percorso gastronomico con salumi, formaggi e salse di piccoli laboratori artigiani di eccellenza. Profumi di affumicato, tartufo e peperone a stimolare la curiosità e il gusto… poi sotto una tensostruttura montata nella terrazza panoramica verrà servita la cena preparata dallo chef Antonio Corsano. La pasticcera Patrizia Cenni ha creato per l’occasione dei fagottini di pasta sfoglia ripieni di mele stufate con la grappa di Brunello e accompagnate da cioccolata al rosmarino. Basterebbe questo per giustificare il viaggio, e invece per gli amanti dei dolci ci sarà un gran finale nella cantina dove matura in botte la Doc Orcia ‘Cenerentola’. Qui i 200 ospiti della manifestazione troveranno torroncini, confetti e torte provenienti da Sicilia, Puglia e Campania e il dolce tricolore con la confettura di ‘Corbarini’. In omaggio ai migliori pomodori italiani Carlo Gardini offrirà il passito di uva Traminer che ha realizzato in sole 300 bottiglie.