Leaderboards
Leaderboards
Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Sena Civitas propone un tavolo di coordinamento politico della maggioranza

E spiega le motivazioni delle interrogazioni e della mozione presentate nel prossimo Consiglio comunale

SIENA. Da Sena Civitas riceviamo e pubblichiamo.

“Chiariamo la nostra posizione: essere in maggioranza non significa rinunciare a chiedere chiarimenti o a dire ciò che di pensa. Martedì prossimo, tre interrogazioni e una mozione, firmate dal nostro consigliere Pietro Staderini e frutto del lavoro e della sensibilizzazione dell’intera Sena Civitas, figurano all’ordine del giorno dei lavori del Consiglio comunale. In merito ad esse, il Circolo Sena Civitas intende oggi rappresentare alcune specificazioni che sente la necessità di riferire pubblicamente allo scopo di evitare malintesi o strumentalizzazioni.

–          Ciò che muove il Circolo non è un’astratta anima critica, ma una cogente identità civica volta al primario interesse di dare una soluzione ai problemi della città.
–          Il consigliere Pietro Staderini, da noi stimato e sempre supportato, rappresenta di fatto la terza forza numerica dell’attuale maggioranza che discute e si confronta negli organi collegiali e compie scelte condivise dai propri iscritti.
–          Rivendichiamo che nello spirito della nostra attività non c’è alcuna intenzione di intralciare il lavoro del sindaco e della giunta, ma solo il desiderio di essere d’aiuto, sollevando temi e questioni che erano e restano al centro delle volontà di cambiamento.
–          La prima delle interrogazioni era tesa a correggere un errore della delibera sul “bonus bebé” che ne limita l’attuazione a un ristrettissimo numero di aventi diritto.
–          La seconda delle interrogazioni  era tesa a far riprendere i controlli sull’effettivo diritto degli attuali fruitori di alloggi pubblici, stante il numero di richiedenti in attesa e i frequenti abusi ravvisati.
–          La terza delle interrogazioni chiede chiarimenti e motivazioni politiche alla base del passaggio di gare e servizi aggiuntivi sul sociale ,di competenza comunale, per milioni di euro, alla Società della Salute a guida di sinistra.
–          La mozione riguardante la necessità di un rendiconto sull’attività della giunta nel suo primo anno la riteniamo necessaria per rendere effettiva la trasparenza dell’apparato ed edurre la cittadinanza di quanto sia stato realizzato.
 
Il Circolo Sena Civitas rileva che il rapido cambiamento dell’Esecutivo della nostra Nazione comporti d’ora in avanti un ruolo maggiore delle liste civiche nell’asseverare all’esterno della città che una collettività è coesa su progetti di sviluppo. In questo senso è completamente d’accordo con il sindaco De Mossi, in particolar modo sul fatto che debbano essere i progetti realizzati il criterio con cui valutare la capacità della Pubblica Amministrazione, ma è altresì importante che questi progetti siano condivisi e discussi e non appresi dai giornali. Il Circolo Sena Civitas, coerentemente a quanto da sempre sostenuto e richiesto, sollecita la formazione di un tavolo di coordinamento politico che riunisca rappresentanti  di tutte le componenti di maggioranza e sia di supporto alla stessa Amministrazione”.