Il Psi senese al congresso di Roma

SIENA. Momento di orgoglio per i socialisti di tutto il mondo, con l’avvenuta nomina del socialista portoghese Antonio Guterres alla carica di Segretario Generale delle Nazioni Unite. Orgoglio anche tra i socialisti italiani per la nomina di Pia Locatelli alla Vicepresidenza dell’Internazionale Socialista.

Al Congresso straordinario del Psi, svoltosi il 18-19 marzo a Roma, hanno partecipato i delegati della Federazione senese Riccardo Benucci, Miranda Fuccelli, Giacomo Spinelli, Stefano Biagiotti e Filippo Grassi, oltre al Segretario Provinciale Giorgio Del Ciondolo e a una qualificata rappresentanza delle sezioni.

Il Congresso ha riconfermato segretario nazionale a stragrande maggioranza Riccardo Nencini, il quale ha rilanciato fra le altre la proposta di una larga alleanza riformista ed europeista che vada dai centristi fino a Campo progressista di Giuliano Pisapia, riunendo gli europeisti della tradizione laica, ambientalista, progressista e radicale proprio per bloccare la deriva populista e di destra che potrebbe portare al rischio di un prossimo governo grillino con Lega e Meloni.

Nencini ha annunciato la volontà di convocare tutti questi soggetti per una Conferenza programmatica da tenersi a giugno, a Milano, in quella che è la città più innovativa d’Italia.

Sempre a giugno, a Bari, si svolgerà una iniziativa per celebrare, in una prospettiva non nostalgica ma rivolta al futuro, i 125 anni di vita del più antico partito politico italiano.

L’elezione degli organi ha portato alla nomina di Giorgio Del Ciondolo, Sara Putortì e, in quota nazionale, di Pierpaolo Nenni Fontana nel Consiglio Nazionale del Psi, così come Filippo Grassi è stato nominato fra i nove membri della Commissione Nazionale di Garanzia.