Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Lega Nord su Mps: "I senesi hanno diritto di conoscere la verità"

Il Carroccio chiede l'uscita di scena di tutti coloro che, con incarichi in banca, hanno avuto contatti con il vecchio sistema

SIENA. Ci auguriamo che i membri dell’ “anello magico mussiariano” abbiano il coraggio di lasciare, con effetto immediato, ogni incarico affidato loro oppure che siano rimossi dai CdA nei quali siedono.
È irrinunciabile, se vogliamo un vero cambiamento in Città, che siano cacciati i mussariani e gli uomini del Pd (nelle sue due componenti, Ds e Margherita) che ancora siedono nei Cda o scorrazzano liberamente nella Rocca.
Su Degortes c’è un’informativa dei Carabinieri, ci sono delle indagini, ma è ancora Vice Presidente della Leasing, siede nel CdA di Mps France ed è stato nel CdA di Mps Belgio. Il Presidente Profumo parla di “immagine e di valore”, ma come mai non dimette o non fa dimettere nessuno?
Per non parlare poi di Gasperini Signorini, vicino a Mauro Marzucchi, che assieme a Leonardo Pizzichi era in Eutelia, che ha visto quasi duemila licenziamenti. Gasperini Signorini è stato multato da Bankitalia per la vicenda della Mps Banca Personale ed è stato poi anche sospeso dall’Ordine dei Commercialisti, proprio nel periodo della sua nomina quale Sindaco revisore di Mps. Viola e Profumo sono consci che questa persona riveste un ruolo importante all’interno della dirigenza della Banca?
Che dire, poi, di Paolo Capelli, che è ancora nel CdA di Mps Capital Services, in qualità di Vice Presidente, noto sostenitore di Franco Ceccuzzi?
Chi ha prodotto questa classe dirigente alla guida della Banca, sul piano politico? Dobbiamo aver coraggio di eliminare il “virus” del mussarismo, che ha colpito la nostra Città. Questo virus deve uscire sconfitto, esiliato dal corpo elettorale, che deve finalmente capire che il cambiamento, a Siena, è possibile solo fuori dal Pd.
I cittadini senesi hanno il diritto di conoscere la verità e di raggiungerla, mettendo in atto qualsiasi azione per arrivare al trionfo della legalità ed alla scoperta della verità nella nostra Città.
Riusciranno Profumo e Viola a fare tutto ciò? Libereranno la Banca dal virus del mussarismo? Presenteranno querela per la vicenda di Millevini in tempi rapidi, per dare un chiaro segnale? La città vuole giustizia e libertà: si muovano!


Lega Nord Toscana
Segreteria provinciale di Siena