Buongoverno Mps chiede un incontro al presidente Mattarella

I piccoli azionisti gli esprimeranno "alcune perplessità e timori sull'andamento di alcuni rami di indagine sulla banca"

SIENA. Dall’Associazione Buongoverno riceviamo e pubblichiamo una lettera inviata al presidente della Repubblica Mattarella in previsione della sua visita a Siena, fissata per venerdì 20 ottobre.

“Illustrissimo Presidente della Repubblica,

Le siamo grati per la costante attenzione che Ella ha voluto dedicare alle gravi crisi economiche  e patrimoniali che, negli ultimi tempi, hanno colpito alcune banche italiane, causando pesanti perdite finanziarie per gli azionisti e per i molti risparmiatori che avevano sottoscritto alcune emissioni di obbligazioni subordinate.

Come soci azionisti  e  rappresentanti dell’Associazione piccoli Azionisti per il Buongoverno della Banca Monte dei Paschi di Siena, in vista della Sua graditissima prossima presenza a Siena, in occasione del convegno dell’ANM, Le richiediamo, nell’ambito dei suoi impegni istituzionali, un breve incontro nel corso del quale vorremmo poterLe esprimere alcune perplessità e timori in merito all’andamento di alcuni rami di indagine che riguardano la crisi dell’Istituto senese, che spicca per dimensioni e gravità.

Come cittadini italiani e senesi, che hanno partecipato alla vita della Banca Monte dei Paschi, per tentare di risollevare le sorti della quale si è reso necessario l’investimento dello Stato, riteniamo inderogabile l’esigenza di trasparenza e chiarezza per far luce sulle responsabilità di questo gravissimo disastro finanziario. Siamo infatti fermamente convinti che solo attraverso la  ricerca della verità sia possibile ricostituire le basi per un rapporto di fiducia con il mercato e con i risparmiatori, senza il quale la Banca non riuscirà a risollevarsi da questa lunga crisi, con pesanti  conseguenze per i livelli occupazionali,  per gli azionisti e per i risparmiatori che avevano sottoscritto le obbligazioni subordinate ed  hanno subito una forzata conversione in quote azionarie.

Le nostre iniziative ed i nostri intendimenti sono guidati esclusivamente dall’esigenza di giustizia e da un impegno civico nei riguardi del nostro territorio e per le istituzioni che lo rappresentano e siamo fiduciosi di trovare conforto e sostegno nelle massime autorità italiane.

Con ossequi, ringraziandoLa per l’attenzione”.                                                                     

Il presidente Associazione Buongoverno MPS Maria Alberta Cambi