Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Facciamo Ecoscuola: il nuovo progetto di restituzione del M5S

Le restituzioni degli eletti saranno investiti in nuovi interventi per le scuole che rispettino anche criteri di sostenibilità ambientale

SIENA.  141.500 euro per la Toscana grazie alle restituzioni degli eletti del M5S, con il progetto “Facciamo scuola”, i portavoce regionali e nazionali del Movimento, con le loro restituzioni derivanti dal taglio degli stipendi e delle indennità, hanno destinato in questi anni ingenti risorse agli istituti scolastici. In Toscana, ad esempio, grazie alle restituzioni dei consiglieri regionali sono stati già destinati 160.000 euro agli Istituti che hanno risposto all’iniziativa.
Da oggi grazie alle restituzioni dei parlamentari spiega la deputata aretina M5S Chiara Gagnarli che ad oggi dimezzandosi lo stipendio ha restituito 225.000 euro – il progetto si modifica, rimane sempre dedicato alla scuola ma si chiamerà “Facciamo EcoScuola”, perché le restituzioni degli eletti saranno investiti in nuovi interventi per le scuole che rispettino anche criteri di sostenibilità ambientale, per raggiungere uno dei seguenti obiettivi:  interventi di messa in sicurezza dei locali scolastici, promozione della mobilità sostenibile, educazione ambientale, rigenerazione degli spazi, ed organizzazione di giornate per la sostenibilità.
Ci rivolgiamo quindi a tutti i dirigenti scolastici – prosegue la Gagnarli – perché sia colta al volo questa grande opportunità. Tutte le nostre scuole hanno bisogno di risorse, a partire dal tema dell’edilizia scolastica, della messa in sicurezza degli edifici, della riqualificazione energetica, e per la promozione di progetti innovativi inclusivi.
Crediamo nella scuola – conclude la deputata pentastellata – e pensiamo che sia necessario dare il massimo sostegno possibile alle scuole del nostro Paese, perché i ragazzi possano studiare in edifici sicuri, in ambienti salubri e stimolanti.