Sara Cafarelli vola in Florida con la mostra ‘Reflection’

Dal 1° settembre al 30 ottobre la galleria ‘Zenith - Art & Fashion’ di Miami presenterà dieci opere dell’artista senese

SIENA. Dal MoMa di New York a Miami il ‘sogno americano’ di Sara Cafarelli, artista senese, classe 1975, si fa sempre più realtà. Dal 1° settembre al 30 ottobre “Reflection” la mostra personale di Sara Cafarelli farà tappa in Florida all’interno della galleria ‘Zenith – Art & Fashion’ di Miami, dove sarà presentata una selezione di dieci opere d’arte, firmate SACAF. A circa due anni dall’inizio del tour espositivo che ha toccato gallerie e caffè letterari in Italia e nel mondo: Firenze, Torino, Milano, Bologna, Napoli, Roma, Palermo, Aalst in Belgio, Monaco di Baviera, Cracovia e Praga, Sara Cafarelli, continua il suo ‘viaggio pittorico’, portando otre oceano i suoi colori vibranti e una cifra stilistica intima e introspettiva. Ognuna delle dieci opere in mostra a Miami rappresenta la ricerca interiore ed è carica dell’energia che scaturisce dal riverbero delle luci per portare sulla tela l’emozione, la distorsione, il calore e il colore della vita. La galleria ‘Zenith – Art & Fashion’ di Miami ha acquistato i diritti di alcune opere di Cafarelli per produrre gadget, poster e cataloghi.

‘Sono emozionata e onorata – dice Sara Cafarelli – di esporre le mie opere in una galleria così prestigiosa e dal respiro artistico internazionale. Si tratta di una tappa importante per il mio percorso artistico che potrebbe aprirmi la strada per una possibile partecipazione futura all’ArtBasel, rassegna di Arte Contemporanea tra le più importanti del mondo. Mi piace pensare che ogni opera riesca a comunicare emozioni forti che scaturiscono dalla mia vita, dalla convivialità e dai colori’.

Biografia Sara Cafarelli. Sara Cafarelli, in arte SACAF, è nata a Siena il 5 settembre 1975. Diplomata all’istituto d’Arte Duccio di Boninsegna di Siena. L’arte è parte integrante della sua vita. Ha vinto un concorso all’Istituto d’Arte di Ritrattistica e ha partecipato, negli anni, a diverse mostre collettive. Ha effettuato anche expo private a San Gimignano e a Siena. Nel 2013 una sua opera è stata esposta al MoMA di New York; l’opera è di proprietà del PS1 MoMA di New York dal 2007. Nell’ottobre 2013 l’Enoteca italiana di Siena ha ospitato la mostra “SoulMESC”, raccogliendo in soli 15 giorni oltre 1580 visitatori. Nel dicembre 2014 ha realizzato la performance – istallazione e mostra dal nome “Ultreya y Suseya” all’interno del Palazzo Comunale di Siena. Tre le sue opere scultoree anche il “Pellegrino” in acciaio COR-TEN recentemente donato alla ‘Casa delle Balie – L’Ostello del Santa Maria della Scala’, con dedica speciale ai ‘Cammini del Mondo’. L’opera è frutto dalla raccolta spontanea di fondi che l’artista ha lanciato durante l’esposizione “Ultreya y Suseya”dedicata al Cammino di Santiago, che è stata ospitata a Siena nel 2014. Tra le opere scultoree firmate SACAF anche una testa di cavallo è stata messa a disposizione come supporto per la mostra “Etruschi a confronto” a Vetulonia. Nel 2017 la mostra personale ‘Reflection’ è stata presentata a Siena presso l’Enoteca Italiana per poi fare tappa a Firenze, Torino, Milano, Bologna, Napoli, Roma, Palermo, Aalst in Belgio, Monaco di Baviera, Cracovia e Praga.