Rapolano Terme: su il sipario al Teatro del Popolo con l’ORT

Sabato 10 novembre, alle 21, viaggio nella musica da danzare dal Barocco ai giorni nostri

RAPOLANO TERME. Sarà un viaggio nella musica da danzare, dal Barocco ai giorni nostri, ad aprire la stagione teatrale 2018-2019 del Teatro del Popolo di Rapolano Terme, promossa da Comune e Fondazione Toscana Spettacolo Onlus. L’appuntamento è per sabato 10 novembre, alle ore 21, con A tutta danza, che vedrà protagonista l’Ensemble d’archi dell’ORT, Orchestra Regionale della Toscana diretta da Chiara Morandi, violino e concertatore, con musiche di Respighi, Saint-Saëns, Sarasate, Čajkovskij, De Falla, Brahms, Monti, Bartok e Igudesman.

L’Ensemble d’archi dell’Orchestra Regionale della Toscana presenterà un programma raffinato, un modo originale di rivivere, approfondire e diffondere i grandi classici della musica. È uno spettacolo per tutti, per un pubblico colto, sempre più esigente, e per neofiti curiosi e appassionati.

La stagione teatrale di Rapolano Terme continuerà sabato 24 novembre, ancora alle ore 21, con l’attore e regista Valter Malosti, che proporrà la sua rilettura di Molière / Il Misantropo, adattato insieme al drammaturgo Fabrizio Sinisi. Il cartellone, poi, tornerà a dicembre e riprenderà nel 2019 con nuovi appuntamenti fino al mese di marzo, ospitando sul palcoscenico rapolanese grandi classici riletti e adattati e testi contemporanei scritti dagli stessi autori che ne sono anche gli interpreti.

Informazioni. I biglietti possono essere acquistati presso il Teatro nei giorni dello spettacolo, a partire dalle ore 20.30 oppure contattando i numeri 331-8181776 e 0577-724617 e l’indirizzo di posta elettronica teatrorapolano@gmail.com. Sono previste novità per gli universitari in possesso della Carta dello Studente, a cui sarà riservato un prezzo speciale, e riduzioni per i giovani fino a 30 anni. La Fondazione Toscana Spettacolo, inoltre, in occasione del suo trentennale che ricorre nell’autunno 2019, propone “Aspettando i 30 anni” con iniziative rivolte al pubblico per offrire sempre nuove occasioni di vivere lo spettacolo dal vivo e di raccontare l’esperienza a teatro. Per maggiori informazioni, è possibile visitare il sitowww.toscanaspettacolo.it