Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

“Paesaggi eterni” di David Sgambaro a Spaziosiena

Appuntamento il 30 novembre (ore 18) in via Fontebranda 5. Le opere si inseriscono nel progetto “Paesaggi contemporanei”

SIENA – Sabato 30 novembre 2019 (ore 18) la galleria Spaziosiena, in via Fontebranda 5, ospiterà il progetto site specific “Paessaggi Eterni” di Davide Sgambaro. Le opere, inedite e concepite appositamente per questa occasione, rappresenteranno la restituzione della residenza dell’artista Davide Sgambaro al progetto “Passaggi contemporanei – Exploring new edges” ideato dall’associazione culturale Altana in partnership con Asociación Arte Útil, le associazioni Culturing e Fuoricampo, vincitore del bando Patrimoni in movimento indetto dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena.

Gli interventi di Sgambaro si inseriranno all’interno della mostra “La città di scambio“, attualmente in corso a Spaziosiena. Il tema è legato alla tendenza degli ultimi anni a rivalutare e considerare vitale il tessuto urbano delle periferie, e in questa direzione vanno le opere di Sgambaro, che intendono indagare questi luoghi, al tempo stesso paesaggi e passaggi del contemporaneo, parte di un un limbo culturale all’interno della realtà senese.

La residenza dell’artista è stata preceduta da un focus group che ha fornito, grazie al contributo dei partecipanti delle periferie cittadine e di alcuni imprenditori del territorio, una visione delle dinamiche culturali e sociali di questi luoghi. Sempre all’interno del progetto, in sintonia con le ricerche condotte dall’artista, è stato effettuato un workshop dedicato ai giovani studenti del Liceo Artistico Statale Duccio di Buoninsegna di Siena, coordinato da Alessandra Saviotti membro del partner internazionale, Asociación Arte Útil.

Paesaggi Eterni e la mostra La città di scambio saranno entrambi visitabili fino al 12 gennaio 2020 dal martedì al sabato, dalle ore 16 alle 20.

Il progetto è stato realizzato con il sostegno della Fondazione Monte dei Paschi di Siena. Sponsor: Ristorante la Mossa. Partner tecnici: Bar il Palio, Pianigiani Rottami e Radio Siena TVDavide Sgambaro (Cittadella, 1989), vive e lavora tra Milano e Torino. Tra le principali mostre, residenze e riconoscimenti ricordiamo: L’abbaglio, mostra collettiva, Société Interludio, Torino (2019); Diari tra diari, mostra collettiva, Fondazione Spinola Banna per l’Arte e Gam Torino, Torino (2019); White and black stripes and a red nose (The game, Let’s talk, A movie), mostra personale, Almanac Inn, Torino (2019) ; Be the difference…with art!, premio Rotary Club Asolo e Pedemontana, Bassano del Grappa (2019); Il disegno politico italiano, Galleria A+A, Venezia (2019); Q-Rated, La Quadriennale di Roma, Castello di Rivoli (2018); Una cosa divertente che non farò mai più, mostra personale, Rita Urso Artopia Gallery, Milano (2018); Love me tender, Stonefly Art Prize, Fabbrica del Vapore, Milano (2018); Combat Prize, primo premio sezione scultura e installazione, Museo Giovanni Fattori, Livorno (2017); Premio Francesco Fabbri, menzione speciale della giuria, Fondazione Fabbri, Pieve di Soligo (2016); 100ma collettiva giovani artisti Fondazione Bevilacqua La Masa, Venezia (2016); Le projet de l’étoile, mostra personale La Non-Maison Foundation, Aix-en-Provence (FR), (2016); Atelier Bevilacqua La Masa, residenza e mostra collettiva, Venezia (2015-2016); Fondazione Spinola Banna per l’Arte, residenza a cura di Guido Costa e Gail Cochrane (2015); A Symphony of Hunger Digesting Fluxus in Four Movements.