“Non è lavoro, è sfruttamento”: incontro con Marta Fana

Il libro sarà presentato alla Biblioteca degli Intronati

SIENA. Giovedì 11 gennaio 2018 ore 17.30 presso la Biblioteca Comunale presentazione di “Non è lavoro, è sfruttamento” di Marta Fana, Editori Laterza, 2017
“il lavoro culturale”, associazione e rivista online di approfondimento sul contemporaneo, organizza in collaborazione con Anpi un incontro con la giornalista e ricercatrice Marta Fana sul suo libro Non è lavoro, è sfruttamento, assieme allo scrittore e redattore di il lavoro culturale Alberto Prunetti.
Non è lavoro, è sfruttamento, uscito il 5 ottobre 2017 per gli Editori Laterza e già caso editoriale – con quattro ristampe dopo la prima edizione in soli tre mesi – ha il merito di aver acceso il dibattito sulla questione fondamentale del lavoro in Italia oggi.
Il saggio, che è un’analisi delle politiche del lavoro portate avanti dai governi nell’ultimo trentennio e della condizione del tessuto sociale in Italia, percorre alcuni fenomeni – quali la frantumazione del mondo del lavoro in conseguenza dei processi produttivi, l’esternalizzazione del settore della logistica, i contratti sempre meno tutelati in termini di diritti, l’abitudine fino a diventare assuefazione al lavoro gratuito (alternanza scuola lavoro, stage gratuiti, Garanzia Giovani e relative applicazioni), il costituirsi di nuove figure professionali e di spazi di co-working.
Non è lavoro, è sfruttamento decostruisce un certo tipo di retorica dominante che ha come pilastri i concetti di flessibilità e produttività, portando ad una presa di coscienza del fragmentato mondo del lavoro e indicando possibili soluzioni quali l’innovazione a livello industriale e la valorizzazione del lavoro.
Marta Fana, classe 1985, ha conseguito un dottorato di ricerca in Economia presso L’Institut d’Études Politiques di SciencesPo a Parigi, scrive per Internazionale e Il Fatto quotidiano. Si occupa di political economy, in particolare di diseguaglianze economico-sociali e mercato del lavoro. Ha lavorato all’ufficio studi Consip, all’EBRD e all’OCSE e ha collaborato con il manifesto e Pagina99.
L’iniziativa avrà luogo presso la Sala Storica della Biblioteca degli Intronati alle ore 17.30. A parlare del libro con l’autrice Marta Fana ci sarà Alberto Prunetti – autore di Amianto. Una storia operaia, Edizioni Alegre, 2014) e Giulia Romanin Jacur, redattrice di il lavoro culturale.