Lo storico Marco Revelli alla Corte dei Miracoli

Il noto intellettuale giovedì 6 ottobre presenterà il suo ultimo libro “Non ti riconosco”

revelli 2

SIENA. Il noto storico e sociologo Marco Revelli sarà ospite della Corte dei Miracoli giovedì 6 ottobre alle ore 21 per presentare il suo ultimo libro, “Non ti riconosco. Viaggio eretico nell’Italia che cambia” (Einaudi, 2016), un’acuta e profonda riflessione sui cambiamenti che città e paesaggi italiani hanno subito negli ultimi decenni fino a diventare irriconoscibili. Una “rivoluzione spaziale senza soggetto” la definisce Revelli, “prodotto della decomposizione di tutte le classi e dello sfarinamento di tutti gli aggregati sociali”. Rivoluzione che ha prodotto nient’altro che junkspace, spazio spazzatura con il quale oggi noi ci troviamo inevitabilmente a confrontarci. Sono numerosi gli esempi, noti e meno noti, citati nel viaggio di Revelli: dalle periferie della sua Torino all’Ilva di Taranto, dalla Las Vegas brianzola di Consonno a Gioia Tauro, dai capannoni del Nord-Est a Lampedusa.

Con il supporto di video a fotografie realizzate nel suo viaggio, Revelli propone dunque una riflessione per smascherare un modello di sviluppo che ha sfigurato città e campagne. Modera l’incontro la giornalista Daniela Passeri.

Marco Revelli insegna Scienza della politica all’Università del Piemonte orientale. Fra i suoi ultimi: Le due destre: le derive politiche del postfordismo (Bollati Boringhieri, 1996), La sinistra sociale (Bollati Boringhieri, 1999). Per Einaudi ha curato il testo di T. Ohno, Lo spirito Toyota («Einaudi Contemporanea»). Nel 2001 ha pubblicato il saggio Oltre il Novecento, nel 2003 La politica perduta («Vele»), nel 2010 Poveri, noi («Vele»), nel 2013 Finale di partito («Vele») e nel 2016 Non ti riconosco («Frontiere»).