Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

L’Accademia degli Intronati ricorda il giurista Mario Bracci a 60 anni dalla morte

In occasione dell'inaugurazione dell'anno accademico, il 5 dicembre, la prolusione sarà affidata ad Antonio Prete

SIENA. “Vicende di storia internazionale, italiana e locale dalle carte di Mario Bracci. Un incontro a 60 anni dalla morte del giurista senese” è il titolo dell’intervento che il professor Stefano Moscadelli, docente di Archivistica, Bibliografia e Biblioteconomia  e direttore del dipartimento Scienze Storiche e dei Beni Culturali dell’Ateneo senese, terrà martedì 3 dicembre, alle ore 17.15, presso l’Accademia senese degli Intronati.

Interverranno all’incontro  i professori Giulio Cianferotti, Elena Bindi, Floriana Colao, Rodolfo Bracci e Giovanni Grottanelli, coordinati dall’archintronato Roberto Barzanti.

L’evento è organizzato con il patrocinio dei dipartimenti di Scienze Storiche e dei Beni Culturali, di Giurisprudenza, di Studi Aziendali e Giuridici, di Scienze Politiche e Internazionali, di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne, di Scienze della Formazione, Scienze Umane e della Comunicazione Interculturale, di Scienze Sociali, Politiche e Cognitive dell’Università di Siena.

Giovedì 5 dicembre, alle ore 17.30, si terrà l’inaugurazione del 495°Anno Accademico dell’Accademia. La prolusione è affidata al professor Antonio Prete, su “Leopardi con noi. La poesia del vivente”.