“Heysel, tutti sapevano tranne loro”: Sport Siena WE chiude a teatro

Lo spettacolo al Teatro dei Rozzi di domenica prossima, 19 marzo, sarà preceduto da un video promozionale di tutti gli appuntamenti della rassegna

 

SIENA. Nella sua follia e nel suo orrore, quella dell’Heysel fu una tragedia destinata a restare indelebile nell’immaginario collettivo, andando ben oltre i confini dello sport e del calcio. Era il 29 maggio 1985 quando, nello stadio di Bruxelles che ospitava la finale di Coppa Campioni tra la Juventus e il Liverpool, un gruppo di hooligans provocò la morte di 39 persone, delle quali la gran parte italiani, sfondando le reti divisorie che separavano i settori delle tribune e causando una ressa mortale tra i tifosi.

A memoria di quei fatti terribili e come monito affinché il mondo dello sport non debba più conoscere certe assurdità, l’ultimo appuntamento di Sport Siena Week End è lo spettacolo teatrale “Heysel, tutti sapevano tranne loro”, in programma per domenica 19 alle ore 18.30 al Teatro dei Rozzi.

Ideata e realizzata dall’Academy of Art and Image con la Compagnia del Teatro Artistico d’Inchiesta per la regia di Angela Turchini, l’opera teatrale ripercorre con l’interpretazione del giornalista e attore David Gramiccioli le ore che precedettero la partita: <<I tifosi inglesi più accesi cominciarono a spingersi verso il settore Z, a ondate, aspettandosi una probabile reazione di quelli juventini. Questi, impauriti anche per il mancato intervento e l’assoluta impreparazione delle forze dell’ordine belghe, furono costretti ad arretrare, ammassandosi contro il muro opposto alla curva dei sostenitori del Liverpool e generando una ressa letale. Da quella notte cambiarono molte cose nel mondo del calcio, ma ciò che rimase per sempre fu l’orrore di quelle immagini>>.

“Heysel, tutti sapevano tranne loro” sarà rappresentato anche al Parlamento Europeo il prossimo 29 maggio, nella ricorrenza del 32esimo anniversario della tragedia.

Sport Siena Week End – commenta l’assessore allo Sport, Leonardo Tafani – chiude il sipario sull’edizione annuale con un’iniziativa che va oltre l’ambito meramente sportivo e che vuole rendere omaggio alla memoria delle vittime di quell’assurda serata. Quegli avvenimenti, vissuti in maniera drammatica anche da tutti noi che eravamo semplici spettatori televisivi, costituiscono una ferita indelebile nella memoria collettiva e meritano di essere rielaborati affinché da essi si possano trarre insegnamenti a memoria futura”.

Lo spettacolo è a ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili e sarà preceduto da un video promozionale di tutti gli appuntamenti che, dallo scorso 23 febbraio, hanno costituito e qualificato il cartellone dell’edizione 2017 di Sport Siena Week End.