Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Festival Barocco per la prima volta in duomo. Per un concerto d’organo

Protagonista l'organista Mariella Mochi che presenterà un programma con musiche di Anonimo pistoiese, Bartha, Pachelbell, Buxtehude, Walther e Bach

SAN GIMIGNANO. Giunge al terzo appuntamento la III edizione del “Festival Barocco di San Gimignano” organizzato dall”Accademia dei Leggieri, con il contributo della Fondazione Monte dei Paschi di Siena ed i patrocini di Comune di San Gimignano, Provincia di Siena e Regione Toscana, e nell”occasione, e per la prima volta, sarà il Duomo di San Gimignano a fare da cornice all”evento, con i suoi splendidi ed eterni capolavori.
Nell”insigne Basilica Collegiata di Santa Maria Assunta in San Gimignano, domenica (25 settembre) alle ore 18, l”organista Mariella Mochi sull”organo Agati presenterà un programma con musiche di Anonimo pistoiese, Bartha, Pachelbell, Buxtehude, Walther e Bach.             Dell”impianto originale dell”organo del Duomo, costruito dalla famiglia pistoiese degli Agati, rimane ben poco, essendo quasi tutto il materiale fonico stato ricostruito a metà del XIX secolo, ma vi sono tuttavia alcune canne risalenti alla seconda metà del “500, cosa che non si riscontra in molti strumenti simili nella nostra area geografica. E” interessante la coincidenza dell”organista pistoiese Mariella Mochi, già docente di organo e composizione organistica al conservatorio di Firenze, che eseguirà una Messa con registri a piacere di Anonimo pistoiese, su un organo fabbricato artigianalmente proprio a Pistoia. I nomi degli altri autori in programma, a parte forse Bartha che rivaleggiò a Vienna con Mozart, sono ben noti: si udiranno alcuni lavori importanti di Pachelbel (Ciaccona), Buxtehude (Passacaglia) e Bach (Fantasia in do minore). Curioso è il caso di Johann Gottfried Walther, cugino di J.S.Bach, che proprio come era solito fare il più illustre parente arrangiò ad uso organistico alcuni concerti di autori europei del tempo, soprattutto italiani: ecco che in questo caso sentiremo il Concerto del Sig.r Vivaldi appropriato all”organo, a testimonianza, ancora ve ne fosse bisogno, di quanta considerazione godevano la musica e i musicisti italiani del XVIII secolo. 
Tutte le informazioni su www.accademiadeileggieri.org. I biglietti, al prezzo di 10 Euro l”intero e 8 Euro il ridotto, sono anche in prevendita presso l”ufficio Pro-Loco di San Gimignano, in piazza del Duomo, tel. 0577940008, oppure si possono acquistare un”ora prima dell”inizio del concerto presso la biglietteria del Teatro (di fronte al Duomo).