Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto
Skyscraper 1
Skyscraper 2

Dagger Moth, one woman band alla Corte dei Miracoli

Sabato prossimo Sara Ardizzoni presenterà il suo progetto da solista. Aftershow con dj Skemp

SIENA. Dagger Moth è il progetto solista di Sara Ardizzoni, trasversale chitarrista (per scelta) e cantante (per caso). Sabato prossimo (14 novembre) sarà lei la protagonista assoluta alla Corte dei Miracoli con un live davvero imperdibile. Una sorta di one-woman-band, con chitarra elettrica, voce ed elettronica, che miscela loop, noise e melodia in bilico fra caos e struttura. Dopo anni di attività in varie band (Pazi Mine, Pilar Ternera, Sorelle Kraus) ed alcune colonne sonore (sia live per spettacoli teatrali che per cortometraggi), dall’estate del 2012 sperimenta il palco da sola. In pochi mesi il set solista si è evoluto in location diversissime: locali, houseconcert, giardini, festival, teatri, aprendo anche per Fennesz, Shannon Wright, Pumajaw, Sam Amidon, East Rodeo, Marlene Kuntz, Hugo Race & Fatalists, Perturbazione. Il disco omonimo, uscito ad aprile 2013 su Psicolabel, vede la collaborazione di Giorgio Canali al mixer e di Joe Lally (Fugazi), Alfonso Santimone (collettivo Gallo Rojo) e Luca Bottigliero (One Dimensional Man, Lucertulas). A seguire sarà il resident dj Skemp a far ballare tutti con il suo rock’n’roll a 90 gradi.

La serata aprirà alle ore 22.
Ingresso 2€, gratis fino alle ore 23.