Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Cetona: l’arte nella storia evolutiva. E’ "Cosa es lo Homano"

L'opera video dell'artista Franca Marini sarà proiettata al Museo Civico per la Preistoria del Monte Cetona

CETONA. “Cosa es lo Humano?”, opera video dell’artista senese Franca Marini, viene presentato nella nuova versione, con musiche di Prada & Soragna, per la prima volta in Italia  il 14 luglio, alle 21, al Museo Civico per la Preistoria del Monte Cetona, nell’ambito della rassegna “Le notti dell’Archeologia” organizzata dalla Regione Toscana.

La presentazione di questa opera in un museo che si occupa della salvaguardia delle prime testimonianze dell’uomo e della trasmissione delle conoscenze  dei suoi modi di vita e di cultura, può essere il punto di partenza per una riflessione sulle origini e sul significato della realizzazione creativa all’interno della storia evolutiva dell’uomo e quindi al confronto con i significati che essa riveste nell’attualità delle nostre società contemporanee.

Il video si propone infatti come una ricerca per immagini del senso più profondo dell’umano, inteso innanzitutto come dimensione sociale e pensiero creativo. Immagini dell’arte paleolitica, di una indiscussa bellezza ancora pregnante ed attuale, parlano del valore universale dell’arte e di come l’esigenza espressiva sia  una peculiarità propria dell’uomo che lo ha caratterizzato fin dagli arbori della  sua nascita. Nel video, le sequenze che rappresentano il movimento di un pensiero interiore si alternano a sequenze  dell’arte paleolitica, a sequenze di masse di persone in movimento e a quelle di ambienti urbani di metropoli contemporanee, espressione, per antonomasia, della dimensione sociale dell’uomo. Il finale, che segue le sequenze realizzate all’interno delle Grotte di Belverde rappresenta la speranza, la possibilità dell’emergenza di una socialità nuova.

Franca Marini è un’artista senese con una formazione internazionale.  Dopo gli studi artistici all’Istituto Statale d’Arte di Siena e all’Accademia di Belle Arti di Firenze, ha vissuto negli Stati Uniti per oltre 10 anni dove ha lavorato come artista professionista. Al termine di un lungo percorso in campo pittorico, la sua ricerca artistica si è rivolta all’esplorazione di nuovi media come istallazioni site-specific e video arte. Ha esposto in numerose mostre personali e collettive in Italia, Porto Rico, Costa Rica e Stati Uniti. Insegna Pittura presso la Siena School for Liberal Arts ed il “Siena Program” del Buffalo State College.

Nell’ambito de “Le notti dell’archeologia” e di Archeofest prosegue  intanto la mostra “Dall’acqua alla terra. Balene e orche fossili in Valdichiana” esposizione inaugurata il 6 luglio e che resterà aperta fino al 30 settembre, che ha riportato al Museo Civico di Cetona, sotto la forma di una splendida riproduzione, l’orca pliocenica scoperta nel territorio della cittadina nell’800 e ora conservata al Museo Geologico Giovanni Capellini di Bologna.

Si stanno svolgendo inoltre le altre iniziative comei laboratori riservati ai bambini presso il Parco di Belverde (prossimo appuntamento mercoledì 17 luglio, alle 10 e alle 17) e le passeggiate di archeotrekking (domenica 15 e 22 luglio dalle 16.30). Per informazioni: 0578 237632, 0578 239219