Leaderboards
Leaderboards
Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

“Camille” in scena a San Casciano

Appuntamento al teatro dei Georgofili, sabato 29 febbraio (ore 21). La storia della Claudel, morta in manicomio, interpretato dalla nota Astra Lanz

SAN CASCIANO DEI BAGNI. L’arte, il genio, la sensibilità della scultrice francese Camille Claudel, morta in manicomio a 78 anni, rivivranno nello spettacolo “Camille”, che andrà in scena sabato 29 febbraio (ore 21) al teatro comunale dei Georgofili Accalorati di San Casciano dei Bagni. Ad interpretare l’artista sarà un’attrice, Astra Lanz, nota al grande pubblico per aver ricoperto il ruolo della giovane madre superiora suor Maria, nella fiction di “Don Matteo”, accanto a Terence Hill. Ad accompagnarla le musiche del compositore Arturo Annecchino, elaborate dal vivo da Michele Rosati. La pièce teatrale è tratta dalle lettere scritte dalla scultrice prima e durante l’internamento (avvenuto nel 1913) e rappresenta un viaggio nella sua vita, soprattutto nel suo mondo interiore, le sue passioni, i conflitti, le modalità di reagire agli avvenimenti. «Ciò che propongo – spiega Astra Lanz – è una suggestione di Camille nel suo atelier, ed io stessa sono spettatrice del processo che le sue lettere mi hanno suggerito». La selezione in sequenza della corrispondenza procede per associazioni. Il gesto fisico che consegue alla parola sorge da sé nell’interprete, il medesimo che si scorge in alcune sculture di Camille Claudel, quasi fossero fonti indirette della ricerca estetica dell’attrice. Ingressi: intero 12 euro, ridotto 10 euro. Per informazioni e prenotazioni, telefonare allo 0763 733174 oppure al 334 161 5504.