Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

“Antartide fra immaginario, esplorazione e scienza”

Per il ciclo dell'Università di Siena "Studium", il 2 dicembre nell'aula magna storica del Rettorato

SIENA.  E’ dedicato ai ghiacci del continente antartico l’appuntamento del ciclo “Studium”, pensato per raccontare in modo divulgativo e interdisciplinare le linee di ricerca dell’Università di Siena, in programma il prossimo 2 dicembre nell’aula magna storica del palazzo del Rettorato.

L’incontro dal titolo “Antartide fra immaginario, esplorazione e scienza” è organizzato in occasione dell’Antarctica Day, giornata internazionale istituita per sensibilizzare il grande pubblico e in particolare i giovani sull’importante ruolo di questa regione per gli equilibri ed il funzionamento del sistema climatico globale, e che celebra quest’anno i 60 anni dalla firma del Trattato Antartico.

A partire dalle ore 17, dopo il saluto del rettore Francesco Frati e del rappresentante del ministero dell’Istruzione, dell’Università e della ricerca, Fabrizio Cobis, interverranno Franco Faggioni, docente di Patologia generale, Patrizia Vigni, docente di diritto internazionale, Antonio Meloni, presidente della Commissione scientifica nazionale per l’Antartide, Lucia Claudia Fiorella, docente di Letteratura e Luca Venturi, coordinatore del Siena International Photography Awards, moderati da Carlo Alberto Ricci, presidente del Museo Nazionale dell’Antartide.

Nell’incontro saranno affrontati, attraverso contributi multidisciplinari e la presentazione di video e  immagini, il sistema del trattato antartico, un unicum nella storia del diritto internazionale, e l’Antartide nell’immaginario, fra miti, percezioni e documenti.

Dalla stipula del Trattato nel 1959 all’ingresso dell’Italia nel 1980, ammessa come membro effettivo solo nel 1988, dal programma nazionale di ricerche in Antartide alla letteratura immaginaria sviluppata nei secoli su questo misterioso continente, fino al volume fotografico “Antarctica” di Pat e Rosermarie Keough custodito dal Museo dell’Antaride, unica copia in Italia disponibile per la consultazione pubblica, l’incontro analizzerà tanti aspetti di questo particolare territorio da diverse angolazioni.

Il programma  e tutte le informazioni sono disponibili alla pagina web: https://www.unisi.it/unisilife/eventi/antartide-fra-immaginario-esplorazione-e-scienza.