Al Museo Archeologico la mostra di volumi della collezione Bandini

Sabato 8 settembre alle ore 17 nella rocca medievale di Castellina in Chianti l’inaugurazione

CASTELLINA IN CHIANTI. Oltre cinquanta volumi antichi, stampati tra il XVI e il XIX secolo e provenienti dalla collezione Bandini. Sono quelli che saranno presentati sabato 8 settembre alle ore 17 nella rocca medievale di Castellina in Chianti, in occasione dell’inaugurazione della mostra. L’esposizione presenta una selezione di libri, alcuni dei quali risalenti al Cinquecento – scelti da un fondo più cospicuo di trecento volumi, donato da Amelia Bandini nel 2010 al Comune di Castellina in Chianti.

La storia della donazione Bandini. Il patrimonio librario, conservato da tempo immemore dalla famiglia Bandini, è stato donato da Amelia Bandini, eseguendo la volontà della sorella Delia, scomparsa nel 2009. Le due sorelle – originarie del Poggio di S. Polo a Gaiole in Chianti – si stabilirono a Castellina in Chianti e legarono le loro vite alla comunità. Delia in particolare fu sempre interessata alla storia delle tradizioni locali e raccolse addirittura le sue memorie in un libro di ricordi dal titolo Il tempo delle lucciole (2003).

“Abbiamo voluto esporre alcuni dei libri della collezione Bandini – dice il sindaco, Marcello Bonechi – per onorare pubblicamente il ricordo della famiglia e per ringraziare Amelia e Delia per il generoso gesto avuto nei confronti della nostra comunità. Il patrimonio librario resterà per il comune e i suoi abitanti un prezioso tesoro storico e letterario da studiare e apprezzare”.

I libri in mostra. In esposizione alla Rocca, fino al 4 novembre, si trovano libri di genere, da quello religioso a quello storico, politico e letterario, sia in lingua italiana che latina. Ampio anche l’arco cronologico delle stampe che copre ben tre secoli dal XV al XIX secolo, grossomodo dall’epoca della Controriforma all’Unità d’Italia.