Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

A Torrita arriva la seconda edizione di “Musica prospettiva”

I sette concerti si svolgeranno tra ottobre e febbraio alla domenica alle 18 con ingresso libero.

TORRITA DI SIENA. Giunge alla seconda edizione il festival Musica Prospettiva, vera e propria stagione di concerti di musica classica, contemporanea e jazz, frutto della collaborazione tra Comune di Torrita, Fondazione Torrita Cultura, ProLoco Torrita e i maestri Norberto Oldrini e Mirco Rubegni.

I sette concerti si svolgeranno tra ottobre e febbraio alla domenica alle ore 18,00 con ingresso libero.
Il primo è programmato per il 27 ottobre presso la Sala Fondazione Torrita Cultura, nel centro storico diTorrita, con la pianista Sofia Adinolfi che presenta un programma classico-romantico.
Tra i musicisti italiani e stranieri protagonisti della stagione, avremo la pianista giapponese Chisaho Egawa, il noto jazzista torinese Fabio Giachino in duo con Mirco Rubegni, il pianista newyorkese Stephen Porter, l’ensemble Perspective Brass, il gradito ritorno di Diego Pucci, e il gran finale con il DUOroboros, originale duo formato da Omar Cecchi (percussioni) e Dagmar Bathmann (violoncello e mezzosoprano), che in compagnia dell’americana Clara Salomon (soprano) e ancora di Diego Pucci (pianoforte) presentano una prima assoluta di Norberto Oldrini e una novità commissionata a Daniel Fawcett, tra i migliori compositori americani in circolazione, oltre ai pezzi vincitori della II edizione del concorso di composizione Musica Prospettiva 2019-20 – International Call for Scores, che l’anno scorso ha riscosso un eccezionale successo di partecipazione.
Infine, grande novità quest’anno, il Laboratorio di ascolto, aperto a tutti, che sarà svelato prossimamente.