Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Valentini (Pd) presenta un’interrogazione sullo stadio

SIENA. Il consigliere Bruno Valentini ha presentato una interrogazione sullo stato dello Stadio Comunale Artemio Franchi dopo la denuncia del Siena Club Fedelissimi. Di seguito il testo.

“Premesso che
– recentemente il Siena Club Fedelissimi ha emanato un comunicato stampa nel quale denuncia lo stato di degrado in cui versa la gradinata De Luca dello stadio comunale Artemio Franchi
– che tale giudizio di disagio è condiviso da gran parte dei tifosi e dei frequentatori dello Stadio, anche per altre parti dell’impianto sportivo
– che la convenzione fra Comune e società Robur srl per la concessione in uso e gestione dello Stadio prevede a carico del concessionario l’ordinaria manutenzione, mentre è a carico dell’Amministrazione Comunale la manutenzione straordinaria e quindi gli interventi di carattere strutturale
– che la tribuna coperte e scoperta così come le “curve” sono soggette a verifiche periodiche di agibilità e collaudo sismico, nonchè di adeguatezza sotto il profilo della sicurezza per pubbliche manifestazioni

Si chiede al Sindaco di:
– verificare lo stato complessivo dell’impianto, specificando in particolare quale sia la situazione effettiva delle varie parti destinate ad accogliere le tifoserie locali e quelle ospiti, precisando per ciascuna componente (tribuna coperta, tribuna scoperta, “curve”) quale sia lo stato e le relative scadenze dei permessi necessari: agibilità, controlli sismici, adeguatezza ad ospitare pubbliche manifestazioni
– sapere se sono previsti e con quali tempi eventuali interventi di sistemazione e miglioramento dello stadio comunale Artemio Franchi, compresi l’impianto di illuminazione ed il manto erboso
– se non ritiene opportuno pianificare tempestivamente tali interventi, sia per consentire una corretta accoglienza degli spettatori e sia per evitare di rischiare che venga meno l’agibilità dell’impianto, ai sensi della normativa vigente, costringendo la Robur a non poter utilizzare il campo casalingo”.