Unisi capofila di un progetto con Cina e Vietnam

Lo scopo è il potenziamento della didattica. Gli atenei si confrontano con le imprese tra Europa ed Estremo Oriente

Maurizio Pompella

SIENA. Il mondo delle Università ha necessità di conoscere sempre più i bisogni delle imprese, che, a loro volta, devono poter trovare nell’accademia un alleato ai fini dell’innovazione e dello sviluppo, non solo in Occidente, ma anche nei sistemi educativi e produttivi dell’Estremo Oriente. E’ su queste premesse che alcune università europee (di Italia, Regno Unito, Lituania, Repubblica Ceca), cinesi e vietnamite, con il coordinamento dell’Università di Siena, hanno strutturato un progetto (Capacity Building- Erasmus Plus) che ha avuto un finanziamento dall’Unione Europea di 935 mila Euro.
In particolare, gli studenti di ogni università partner potranno accedere a moduli di formazione specifica sul funzionamento delle imprese e a programmi di training e placement mirati all’acquisizione di conoscenze utili per essere immediatamente operativi in azienda, una volta terminati gli studi.
“Il progetto Joint Enterprise University Learning – spiega il professor Maurizio Pompella, ordinario del dipartimento di Studi aziendali e giuridici dell’Università di Siena – rappresenta un esempio molto esplicito della vocazione dell’Università al confronto con il mondo delle imprese e all’approfondimento e al miglioramento dell’esperienza didattica e formativa, su orizzonte persino multinazionale. Tutto questo, d’accordo con le attenzioni rivolte sempre più frequentemente alla cosiddetta “terza missione”. Del consorzio fanno parte, con Siena, università di grande prestigio sia europee che asiatiche; inoltre, fa parte del consorzio stesso la Škoda University, che è un’istituzione privata finanziata dalla multinazionale Škoda Auto: una inequivoca testimonianza, questa partecipazione, della citata interrelazione con le imprese”.
I progetti europei Capacity Buiding sostengono la modernizzazione, l’accessibilità e l’internazionalizzazione dell’educazione, incoraggiando la cooperazione tra regioni differenti.
Partner del progetto Joint Enterprise University Learning: Università di Siena, Università UEH Ho Chi Minh e BUH Ho Chi Minh (Vietnam), Università di Nankai e di Nanjing (Cina), Università del Kent (Regno Unito), Università di Vilnius University (Lituania), Università ŠKODA AUTO e EU-China Economics & Politics Institute (Repubblica Ceca).
Il finanziamento è stato attribuito nell’ambito del bando dell’Unione Europea Capacity Building in the Field of Higher Education 2017 – Call EAC/A03/2016.