Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Step Up: l’arte al servizio delle persone sorde

L’appuntamento, in programma il 15 giugno, chiude il Festival Siena Città Aperta ai Giovani

SIENA.  La pedana che, da semplice oggetto, diventa opera d’arte e strumento che mette in comunicazione la cultura sorda e udente. Questo è Step Up, il progetto realizzato da Mason Perkins Deafness Fund onlus in collaborazione con Siena Art Institute, e inserito nel Festival Siena Città Aperta ai Giovani, che sarà presentato in un dibattito-workshop su arte, comunicazione e accessibilità ospitato da Fondazione Monte dei Paschi a Palazzo Sansedoni (Banchi di Sotto, 34) il prossimo 15 giugno dalle 16 alle 17.30.

Step Up parte proprio dalla pedana, un oggetto fondamentale per il lavoro dell’interprete in lingue dei segni: ne migliora la visibilità e ne denota chiaramente il ruolo. <<Così come il lavoro stesso dell’interprete, la pedana è un oggetto fatto per non essere notato: non è mai al centro dell’attenzione, eppure la sua assenza rappresenterebbe un ostacolo alla comunicazione>>, spiegano gli organizzatori. Attraverso l’arte contemporanea il progetto Step Up riflette sulla pedana come oggetto in grado di trasformare qualsiasi spazio in un luogo deputato al dialogo tra culture sorda e udente, e approfondisce il tema della marginalizzazione e dello stigma legato alla diversità, focalizzandosi in modo specifico sulla sordità e sugli ostacoli alla libera comunicazione.

Nel corso degli ultimi mesi la pluripremiata artista livornese Irene Lupi ha lavorato a stretto contatto con la comunità sorda e con rappresentanti del mondo dell’interpretariato di lingue dei segni. Ne è risultata una pedana-opera d’arte contemporanea da cui partirà il dibattito, in programma sabato prossimo, a cui parteciperanno studenti senesi, artisti, performer, interpreti e segnanti italiani e internazionali, sordi e udenti.

L’incontro è aperto a tutti previa prenotazione scrivendo all’indirizzo projects@mpdfonlus.com

Step Up è l’ultimo appuntamento dell’edizione 2019 del Festival Siena Città Aperta ai Giovani, la rassegna promossa dall’assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Siena, Fondazione Mps, Università degli Studi di Siena, Università per Stranieri di Siena e con il supporto di Vernice Progetti Culturali.