Sanità: revocato lo sciopero, ma non per infermieri e oss

L’Asl Toscana Sud Est si scusa per gli eventuali disagi

 
SIENA. In relazione allo sciopero del 23 febbraio, che potrebbe causare disagi al policlinico Santa Maria alle Scotte, il Dipartimento della Funzione Pubblica ha comunicato che le associazioni sindacali ANAAO ASSOMED – CIMO – AAROI-EMAC – FP CGIL MEDICI E DIRIGENTI SSN – FVM – FASSID – CISL MEDICI – FESMED – ANPO-ASCOTI-FIALS MEDICI – COORD. NAZ.LE
AREE CONTRTT. MEDICA E VET. UIL FPL hanno revocato l’adesione allo sciopero nazionale di 24 ore. Resta confermato lo sciopero proclamato per l’intera giornata dalle Organizzazioni Sindacali delle professioni infermieristiche e degli operatori socio-sanitari. Lo sciopero potrebbe comportare alcune variazioni nel normale svolgimento delle attività ambulatoriali e dei servizi al pubblico, in relazione all’adesione o meno dei dipendenti. Per coloro che avessero prenotato esami o visite specialistiche, si consiglia di contattare i singoli reparti o ambulatori per verificare il regolare svolgimento delle attività.