Leaderboards
Leaderboards
Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Roncucci (Pd): “Whirlpool: “no” alle polemiche strumentali”

Il segretario del partito interviene sulle posizioni del centrodestra

SIENA. Da Massimo Roncucci, segretario cittadino del Partito Democratico, riceviamo e pubblichiamo.

“Sono sconcertato dalle polemiche montate ad arte dalle forze di maggioranza del Comune di Siena e in parte anche dal sindaco sull’avvenuta iniziativa con il presidente della Regione Rossi e relativa alla Whirlpool.

Dispiace che la campagna elettorale del Centro Destra cittadino per la Regione sia iniziata su un argomento che, anziché vederci divisi, dovrebbe stimolarci ad essere coesi, se davvero ci stanno a cuore gli intessi di quei lavoratori e il futuro dello stabilimento.

Il presidente Rossi ha raccolto l’invito del Partito Democratico per un incontro con i rappresentanti sindacali, con il consigliere Bezzini, che ha coordinato l’iniziativa, la parlamentare Susanna Cenni e i consiglieri comunali del PD, per discutere e riflettere insieme sulla difficoltà e le prospettive dello stabilimento e valutare le iniziative da intraprendere.

Vorrei ricordare che, in questi anni, la Regione e il suo presidente più che parole hanno portato fatti sostenendo, anche con impegni finanziari, progetti aziendali innovativi che sono stati puntualmente disattesi dalla dirigenza aziendale, come sanno bene i lavoratori e i sindacati.

Non è stata sconvolta nessuna “grammatica istituzionale”, come può testimoniare il comunicato di Rossi e come possono testimoniare i giornalisti presenti. Non solo il presidente ha apprezzato il lavoro del sindaco, ma ha anche assicurato che la Regione continuerà ad esserci, come ha sempre fatto in questi anni, raccordandosi con tutte le istituzioni. Il presidente e tutti gli interventi, hanno speso anche parole chiare nei confronti del “governo amico” affinché si attivi non solo per gestire l’emergenza legata al rinnovo degli ammortizzatori sociali, ma anche e soprattutto per dare una prospettiva industriale allo stabilimento di Siena. Parole chiare che, in altre fasi e con governi diversi, non abbiamo sentito da parte del centrodestra e dal sindaco.

A noi, come a tutti i lavoratori e alla città, interessa il coinvolgimento di tutte le istituzioni per costruire una prospettiva industriale seria per lo stabilimento Whirlpool di Siena. La contrapposizione tra stanze e piazza e le polemiche pretestuose non ci interessano: ci preme che vengano risolti i problemi per i cittadini. Il terreno da percorrere è quello indicato dal Consiglio comunale di Siena che, su iniziativa delle minoranze del Pd, In Campo e Per Siena, ha promosso una mozione sul lavoro, unanimemente condivisa anche con le forze di maggioranza. La divisione e la polemica strumentale su questi argomenti rischiano soltanto di indebolire la vertenza.

Questo è il terreno su cui il Pd e tutti i suoi rappresentanti si impegneranno, come hanno sempre fatto”.