Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

PD Siena: “Impensabile elogiare Hitler e continuare ad insegnare”

Il partito chiede all'ateneo un intervento deciso

SIENA. Per la seconda volta nel giro di poco tempo la nostra provincia e la città di Siena sono sotto i riflettori nazionali per vicende vergognose. Dopo la scoperta del gruppo neofascista, oggi un professore dell’Università di Siena attraverso un social network elogia Adolf Hitler.

La provincia di Siena e il suo capoluogo hanno una tradizione democratica, repubblicana, antifascista che non permetteremo venga infangata, né da alcuni pericolosi esaltati, né dai deliri revisionisti di un docente universitario.
L’ Università di Siena, una delle più alte eccellenze nazionali in campo accademico, non può permettere che posizioni di gravità inaudita infanghino il nome dell’ Ateneo e della Costituzione della Repubblica Italiana, nata dalla lotta al nazifascismo che qualcuno, oggi, sembra disconoscere.
 
Il Partito Democratico auspica che vengano al più presto presi provvedimenti rigorosi, compreso l’allontanamento,  per censurare questi comportamenti e per tutelare il nome dell’ Università di Siena, dei suoi studenti, della città, della provincia, della sua popolazione composta da persone democratiche e rispettose della Costituzione.
 
Il segretario dell’ Unione Comunale del Partito Democratico di Siena – Massimo Roncucci
 
Il segretario provinciale del Partito Democratico di Siena – Andrea Valenti