Palio: tutte le misure di sicurezza

Sono state definite al tavolo tecnico del Questore

SIENA. Controlli su tutti i fronti per garantire la massima tranquillità delle persone lungo le vie di accesso alla città e in Piazza del Campo, con artificieri, cinofili, tiratori scelti, ed unità specializzate nel gestire situazioni ad alta criticità della Polizia e dei Carabinieri

Questa mattina, di seguito alla riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica tenuta dal Prefetto Armando Gradone, si è tenuto il tavolo tecnico, al quale hanno partecipato tutti i rappresentanti delle Forze e Corpi di Polizia e degli enti ed aziende interessati alla manifestazione, nonché il Rettore del Magistrato delle Contrade, presieduto dal Questore Maurizio Piccolotti.

Alla riunione sono state illustrate tutte le misure pianificate per le quattro giornate d’impegno in vista del Palio dell’Assunta. Già nel corso dell’ultimo mese sono stati intensificati i servizi di controllo del territorio, e di vigilanza alle Contrade, con particolare riguardo alle zone di confine tra quelle rivali.

A partire da domani, verranno ulteriormente intensificate le attività preventive a carattere generale e di controllo del territorio, in tutto il tessuto cittadino, nelle vie di accesso alla città, con attenzione anche alle aree di parcheggio principali.

Questi servizi, affidati al coordinamento del dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Siena, coadiuvato dal un Ufficiale dei Carabinieri verranno effettuati, con l’impiego di personale di rinforzo della Polizia di Stato e dell’Arma, compresi gli equipaggi dei Reparti Prevenzione Crimine Toscana, Umbria Liguria e Piemonte e altre unità specializzate.

L’obiettivo, oltre a quello di garantire il regolare svolgimento delle prove e del Palio, è prevenire e reprimere la commissione di reati come scippi e borseggi, ma anche dei furti negli appartamenti, specie nei periodi in cui sono lasciati incustoditi per assistere alla corsa, soprattutto in periferia.

Al fine di creare e mantenere una cornice di sicurezza in ogni luogo interessato dalla presenza massiccia di turisti e senesi, in spostamento ed in sosta, specie nelle ore pomeridiane, serali e notturne, un’attenta vigilanza verrà attuata lungo le varie arterie che conducono al Capoluogo ma anche per le vie cittadine che portano alla Piazza.

Attenzione verrà rivolta oltre che alle vie di accesso alla città, ai varchi d’ingresso alla Conchiglia che saranno vigilati e presidiati dalla Polizia di Stato, dall’Arma dei Carabinieri, e dalla Guardia di Finanza, nonché dal personale della Polizia Provinciale e Municipale, per il controllo e filtraggio, anche con l’uso di metal detector, delle persone che vorranno accedervi. Allo stesso tempo, massima attenzione verrà rivolta a tutti i luoghi dove di solito si registra un maggior concentramento di persone, sia prima che dopo la carriera, come in Piazza Duomo.

Una particolare attenzione alla Conchiglia, prevista anche dall’alto con osservatori specializzati sui tetti, verrà realizzata con l’impiego delle unità cinofile antiesplosivo e degli artificieri antisabotaggio che, coordinati da un Funzionario di Polizia, si occuperanno delle attività di bonifica delle aree interessate dalle acque piovane e dai bottini sotterranei, prima delle prove e della corsa.

Oltre ai tiratori scelti, sono previsti operatori specializzati delle UOPI della Polizia di Stato e dei SOS dell’Arma dei Carabinieri, unità altamente qualificate per la gestione di situazioni critiche, nonché un gruppo di specialisti per eventuali problematiche inerenti i droni.

La Polizia Scientifica sarà impegnata per documentare gli eventi ed eventuali criticità che dovessero insorgere durante le manifestazioni.

Sulla Torre del Mangia del Palazzo Pubblico sarà allestito il Centro Unificato di Coordinamento, per tutte le prove serali e per il Palio del 16, per gestire tutte le informazioni e i profili riguardanti la sicurezza, con una visione diretta sulla Piazza, che consenta la ottimale direzione dei servizi anche nella fase dinamica di attuazione.

Il Centro sarà, anche questa volta, coordinato da un Funzionario della Questura e composto da rappresentanti di ciascuna Forza di Polizia e di Pubblico Soccorso, collegati via radio con le loro articolazioni operative, cui confluiranno anche i dati inerenti il flusso di persone in accesso alla Piazza. Lì sarà predisposto anche il sistema di comando per l’attivazione degli altoparlanti.

Sono state poi delineate le modalità per la chiusura dell’ingresso da Piazza del Mercato in via Dupré, che sarà anticipata alle ore 17:50.

E’ stato ribadito anche quest’anno, il divieto di entrare nella pista prima del termine della corsa, di lanciare oggetti o, comunque, ostacolare il libero svolgimento della corsa, oltre a quello di introdurre all’interno della Piazza, seggiole e sgabelli, tavolini, panche, cassette, droni giocattolo, artifizi pirotecnici, spray al peperoncino, passeggini e carrozzine per il trasporto di neonati e bambini.

I filtraggi avranno anche il fine di garantire il rispetto delle ordinanze sindacali compreso il divieto di portare al seguito bevande in bottiglie di vetro o in contenitori metallici, dato che è autorizzata soltanto la vendita di bibite contenute in involucri di plastica e cartone, nonché di introduzione, vendita e somministrazione di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione.