Direttore responsabile Raffaella Zelia Ruscitto

Laganà (Rai): “Palio di Siena: non opportuna la spettacolarizzazione del dolore”

Dopo le critiche senesi ai commentatori di Strade bianche, il consigliere ritiene che il servizio pubblico non debba mandare in onda la Carriera

ROMA. Riccardo Laganà, consigliere Rai, partendo dalle critiche senesi a De Luca e Ballan durante la recente Strade bianche (durante la cronaca dissero: “la tristemente nota pericolosità di alcune curve del Palio”), ritiene che sia “urgente riflettere sull’opportunità di mandare ancora in onda sulla tv di servizio pubblico spettacoli che, seppure simbolo di tradizioni secolari, esprimono valori non più in linea con la società contemporanea, che spettacolarizzano il dolore, giocando con la vita e la morte di animali innocenti”. Per Laganà il Palio di Siena è uno di questi; al di là di come la si pensi in merito al Palio, “è infatti innegabile il pericolo a cui sono esposti i cavalli costretti a correre”, e ritiene pertanto che la Rai non debba mandare in onda questi appuntamenti.